mercoledì 24 settembre 2008

Paella alla Valenciana

Un piatto che fa allegria,colorato,profumato,invitante...se poi si condivide con gli amici più cari,


in una calda sera d'estate...





Ricetta presa da Cosacucino




Paella alla Valenciana


Ingredienti






500 g di riso parboiled, patna o basmati


500 g vongole


500 g cozze


500 g calamari


500 g gamberoni


500 g scampi





400 g salsiccia fresca


400 g bocconcini di lonza di maiale


400 g sottocoscia di pollo


1 peperone rosso


1 peperone giallo


400 g piselli novelli o surgelati


1bicchiere di vino bianco secco


1 cipolla di media grandezza


2 spicchi d’aglio


prezzemolo fresco


olio extravergine d’oliva

E' un piatto che impegna leggermente,ma il risultato è decisamente gratificante...
ripaga di tutte le fatiche!!

Mettiamo le vongole in un recipiente con dell'acqua salata, per farle spurgare,lasciamole un'ora. Dopo togliamo l'acqua di deposito, e le laviamo bene sotto l'acqua corrente. - puliamo le cozze, raschiandole con un coltello per togliere i depositi calcarei. - Con delle forbici togliamo ai gamberoni, ai scampi, le antenne, altrimenti rischiamo di trovarcele in mezzo al riso. Laviamoli bene. - Togliamo la pelle ai calamari, svuotiamoli, semplicemente girandoli come un calzino e lavandoli sotto l'acqua. Tagliamoli ad anelli. - Tagliamo a bocconcini ( tipo per spezzatino )la carne del pollo, della lonza di maiale e la salsiccia. - Puliamo i peperoni, privandoli dei semi interni e tagliamoli a listarelle. - Tritiamo la cipolla e l'aglio. - Laviamo e tagliamo a cubetti i pomodori freschi Ora possiamo iniziare: In una Paella, o un recipiente molto capiente in ferro battuto, mettiamo una base d'olio extravergine d'oliva. Appena calda versiamo la cipolla e l'aglio, facciamo indorare leggermente. Aggiungiamo i bocconcini di carne ( pollo, maiale, salsiccia ) e gli facciamo cuocere a fuoco vivo per una decina di minuti, aggiungiamo un pizzico di sale, sfumiamo con un po' di vino bianco secco. A cottura ultimata, aggiungiamo i calamari, e mantechiamo di tanto in tanto. Aggiungiamo i pomodori freschi, un'altro po' di sale, di pepe e lasciamo cuocere fino a quando i pomodori non si saranno trasformati in sugo. A questo punto aggiungiamo i gamberoni,a cottura ultimata,gli togliamo dal sugo, uno ad uno e gli mettiamo in una teglia da forno. Aggiungiamo gli scampi, a cottura ultimata anche loro vanno presi e messi nella teglia del forno, poi aggiungiamo le aragostelle, le facciamo cuocere e le mettiamo nella teglia. Ora e' il turno delle cozze, appena saranno aperte, vanno tolte, e sgusciate ( lasciatene qualcuna nella valva per decorazione finale !). Aggiungiamo i piselli sgranati, e peperoni, facciamo cuocere fino a cottura ultimata, dovrebbero volerci 20 minuti circa. Adesso, assaggiamo il sugo, regoliamo eventualmente di sale , di pepe, e aggiungiamo lo zafferano. In una padella a parte, con un trito d'aglio, un filo d'olio e prezzemolo, facciamo aprire le vongole, appena saranno tutte aperte, le togliamo dal fuoco e le sgusciamo ( tenete alcuna per decorazione con il guscio).Filtriamo l'acqua emessa dalle vongole con un tovagliolo di carta da cucina ( e' importante, altrimenti rischiamo che un po' di sabbia possa rovinare
il nostro piatto!! ). E unite l'acqua nel sugo della Paella. A questo punto tutto dovrebbe essere pronto. Aggiungiamo il riso e lo facciamo cuocere, mantecandolo con cura, sino a cottura ultimata. nel frattempo accendiamo il forno, e scaldiamo la teglia dove avevamo messo gli altri ingredienti, precedentemente cotti. Il riso non dovrebbe avere bisogno di alcuna aggiunta di brodo, in quanto l’acqua di cottura di tutti gli alimenti hanno depositato nel nostro sugo. Se eventualmente pero’ il riso durante la cottura dovesse rimanere troppo secco, aggiungete un po’ di brodo alla volta. Ora arriva la parte piu' bella: togliamo il riso dal fuoco e guarniamo la nostra Paella Mixta, con i gamberoni, gli scampi, le cozze, le vongole e delle fette di limone ai lati per guarnire, spolveriamo il tutto con un po' di prezzemolo tritato fresco, e della scorza di limone grattugiata fine. Servite calda!

5 commenti:

  1. Ciao, sono il tuo faro!!! Vdo che anche tu ti sei cimentata nella creazione di un blog, complimenti!!

    RispondiElimina
  2. Carissimo faro,
    è grazie anche a te,che è nato questo blog :-)
    Grazie dei tuoi complimenti,ripassa presto...
    Ciao Aurelia

    RispondiElimina
  3. Ciao Aurelia, spetta che mi abbasso cosi' non copro il fascio di luce che emette il tuo faro...
    :-)))))
    Smack a tutt'e due! ;-)
    Questa paella e' bellissima, piu' la guardo e piu' mi piace! Sei stata bravissima!
    Buon week end!

    RispondiElimina
  4. Sono ripassata!! Avevo dimenticato di farti i complimenti per questo piatto, sei stata bravissima.

    RispondiElimina
  5. buona la paella io quando lavoravo in villaggio la preparavo sempre per la serata internazionale

    RispondiElimina

Ti ringrazio per essermi venuto a trovare, e per aver trovato tempo e voglia per commentare.
Puoi lasciare scritto quello che vuoi, un saluto, farmi una domanda, o anche una critica se costruttiva.