martedì 16 ottobre 2012

World Bread Day ... Pane al latte e noci



La Giornata Mondiale del Pane, l'appuntamento che ogni anno, da 6 anni a questa parte, coinvolge i food blogger Italiani, uniti tutti quanti, in un enorme blob di farina, acqua e lievito.

Veramente sarebbe più utile dire, che il mega impasto, coinvolge anche una bella fetta di Europa, si perché questo appuntamento, voluto dall'idea di Zorra, è fatto coincidere volutamente con la Giornata Mondiale dell'Alimentazione, e quale alimento è il simbolo principale del cibo, e unisce tutti i popoli della terra? Sicuramente il pane!

Mi piace pensare, che in questi giorni, siamo stati tutti coinvolti, in questa bellissima iniziativa, tutte operose, e intente ad impastare ingredienti semplicissimi, che presi da soli, come la farina, ed il sale, oppure non sarebbero in grado nemmeno di essere ingeriti, ma mescolandoli, e impastandoli sapientemente, danno vita, alla cosa più buona e rassicurante che esiste... Il Pane!



Pane al latte e noci 
di Sara Papa

Ingredienti

  • 500 gr di farina 0
  • 270 gr di latte intero
  • 120 g di noci sgusciate
  • 12 gr di lievito di birra oppure 150 gr di pasta madre
  • 1 cucchiaino di malto o miele
  • 10 gr di sale
  • olio per ungere
  • 1 tuorlo d’uovo e qualche cucchiaio di latte per spennellare
Per gli intolleranti al latte, basta sostituirlo con l'acqua, o il latte di soia, o di riso,nella medesima quantità!

Sciogliete il lievito in 80 g di latte leggermente intiepidito, e unite 100 g di farina. Fate una pallina, e mettetela a lievitare per circa 40 minuti, dentro alla ciotola e coperta con un canovaccio, lontana da correnti d'aria.
Trascorso questo tempo, riprendete l'impasto, mettetelo insieme alla farina avanzata, unite il malto o il miele, il latte avanzato, e il sale. Iniziate ad impastare, e quando l'impasto sarà abbastanza compatto, unite le noci tritate, e continuate ad impastare, finché il panetto, non sarà morbido e ben amalgamato.
A questo punto, mettetelo in una ciotola unta d'olio e copritelo,  lasciatelo lievitare per altri 40 minuti, o finché non sarà raddoppiato.Dividete l'impasto in 3 parti, allungatele e formate una treccia a 3 capi, poi mettete il tutto, dentro ad uno stampo da plum cake,rivestito di carta forno,lungo circa  28 cm, e lasciatelo lievitare per l'ultima volta, in un luogo tiepido.

Spennellate la superficie, con il tuorlo sbattuto e diluito con un goccio di latte, e cuocete nel forno caldo, a 180° per 50 minuti ( controllate la cottura, il mio ha cotto in minor tempo)
Togliete il pane dallo stampo, e lasciatelo raffreddare dentro al forno, ormai spento.

Questo pane, lo trovo fantastico, abbinato a del formaggio morbido, ma anche a del semplice prosciutto crudo, provatelo, e mi saprete dire!

26 commenti:

  1. Datemi del pane alle noci e formaggio e io sono felice.... semplicità e gusto.... Bravissima. Ciao a presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Annarita, che dire, se non grazie ...sei sempre estremamente gentile!

      Elimina
  2. Caspita quest'anno me lo sono perso..... ammiro il tuo pane però, è perfetto!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Teresa, sei presa da tantissime altre cose ... tra un paio di giorni, arriva la tua ricetta :))
      diciamo giovedì?
      un abbraccio

      Elimina
  3. sei stata bravissima complimenti e se ti va è iniziato il mio contest sui piatti tradizionali sia dolci che salati ... se ti va partecipa con una ricetta ... ti lascio il mio link
    http://apanciapiena.blogspot.it/2012/10/il-mio-primo-contest.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Elena, e grazie per i tuoi complimenti :)
      passo a vedere di cosa si tratta, grazie...

      Elimina
  4. è bellissimo questo pane Aurelia! assolutamente perfetto!!

    RispondiElimina
  5. Questo pane con la gorgonzola e il mascarpone.... da puro godimento!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma ciao :))
      no, il gorgonzola no...per favore!
      cucinato, lo mangio, ma così nature ...mi vengono i brividi! hahahaha
      un abbraccio

      Elimina
  6. Buono Aurelia!!! lo copio e tra qualche mese lo provo ... eh si perchè in questi giorni abbiamo sgarrato alla grande ed è ora di riprendere eh eh eh!
    un abbraccio
    dida

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Dida,
      provalo pure con calma, tanto la ricetta è sempre qua, che ti aspetta :)
      a presto

      Elimina
  7. A saperlo prima, l'avrei preparato anch'io!
    Complimenti, il tuo pane è meraviglioso!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Any, annotalo per il prossimo anno ...
      il 16 Ottobre, è la giornata mondiale del pane :)
      a presto

      Elimina
  8. Ciao Aurelia, uno splendido pane, e proprio perchè voglio provarlo, ti chiedo: quante noci ci vanno?
    Grazie mille e complimenti per foto, ricetta e post!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Marjlou, e scusami tanto... non mi ero ricordata di scrivere la quantità di noci.sono 120 g di noci sgusciate ... ho corretto, anche il post! grazie per avermelo detto

      Elimina
    2. Grazie mille, non vedo l'ora di provarlo!!! :D

      Elimina
  9. Trovo questo pane meraviglioso...hai scelto un impasto originale per il WBD,bravissima!

    RispondiElimina
  10. mmm ma che bontà è? buono sia per il dolce che per il salato!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma buonasera ...
      in effetti, è buono sia da solo, che con un velo di marmellata, ma anche con il formaggio e il prosciutto ...
      un pane, che si adatta a tutto :)

      Elimina
  11. Non ho fatto in tempo a fare il pane sono stata in tutt'altre faccende affaccendata oggi... eppure ho passato molto tempo in cucina!
    Il tuo pane è BELLISSIMO!
    La maga Aurelia... lo rifarò presto anche io.
    Un bacio

    RispondiElimina
  12. il pane è ottimo... e le ricette del libro di Sara tutte più che collaudate, come questa!

    RispondiElimina
  13. Che fame che mi è venuta! Me lo mangerei tutto! XD
    Ciao!

    RispondiElimina
  14. da l'idea di essere molto morbido, che buono!!
    complimenti!

    RispondiElimina
  15. Your loaf looks so perfect. Love it!

    Grazie per la tu partecipazione al Word Bread Day. Spero di rivederti l'anno prossimo!

    RispondiElimina

Ti ringrazio per essermi venuto a trovare, e per aver trovato tempo e voglia per commentare.
Puoi lasciare scritto quello che vuoi, un saluto, farmi una domanda, o anche una critica se costruttiva.