giovedì 11 ottobre 2012

Torta di pane, pere e cioccolato




Ho portato  in tavola, questa torta, tutta tronfia e contenta, per il risultato ottenuto, e quando l'ho presentata al resto della famiglia, ho detto che era la torta delle TRE PI ... Pane, Pere ...e Cioccolato, al che, tutti e 3 ... marito, figlio, e figlia, mi hanno guardato esterefatti, ed hanno esclamato... " Seeeee, Pane, Pere e Pioccolato?!?!?
Ehhhh, va bé, uno non si può distrarre un attimo, che veniamo subito ripresi ... hahahah

Ok, non sarà la torta delle TRE PI, sarà quella delle Due, ma è veramente meravigliosa. Pensare di utilizzare, del pane raffermo, che giace quasi dimenticato, e ricavarne un dolce squisito come questo, beh, è una grande soddisfazione.
Il pane, l'alimento per eccellenza, quello che lega tutti i popoli della terra, dal più semplice al più elaborato, da quello cotto in un forno super moderno, a quello cotto, in una semplicissima buca sotto terra, in mezzo al deserto.


Il pane, Virginia, lo ha scelto come tema di un contest insieme al  ProgettoMondo.Mlal


"Assicurare un’alimentazione adeguata al neonato e alla sua mamma, promuovere la distribuzione di almeno un pasto al giorno nelle scuole, sostenere programmi di sicurezza alimentare, di accesso all’acqua potabile e di gestione delle risorse naturali, sono gli obiettivi della campagna "IO NON MANGIO DA SOLO" per cui ora sono qui ad interpellarvi."

Su Gastronomia Mediterranea, potete trovare tutte le info necessarie





Con le 12  immagini più belle, verrà fatto un calendario, mentre tutte le altre ricette, serviranno per un libro, che verrà pubblicato in seguito ...

Ecco allora la mia ricetta, nella quale, ho utilizzato il pane toscano, il pane sciocco ... quello che noi toscani, portiamo ogni giorno sulla nostra tavola, che utilizziamo per le nostre zuppe di pane, per i nostri crostini di fegatini, e per accompagnarlo, al nostro prosciutto crudo. Il pane di casa ...



Torta di pane, pere e cioccolato


per 4 persone

  • 150 g di pane raffermo
  • 2 pere a vostra scelta, ma che siano sode e mature
  • 120 g di cioccolato fondente
  • 3 uova
  • latte
  • 100 g di zucchero di canna
  • 15 g di maizena
  • cannella in polvere
  • 80 g di burro
  • un pizzico di sale

Tagliate il pane, a piccoli cubetti, e tritate il cioccolato, usando un coltello. Tagliate a piccoli cubetti le pere, e cospargeteli di cannella.
Separate i tuorli dagli albumi, e montate questi ultimi a neve, aggiungendo un pizzico di sale.
Montate  il burro morbido, con 70 g circa di zucchero, poi aggiungete i tuorli, il cioccolato, la maizena, il pane, i cubetti di pere, e gli albumi a neve, poi aiutandovi  con un po' di latte, amalgamate bene il tutto.

Imburrate un foglio di carta forno, e sistematelo in una teglia di 20 cm di diametro, cospargetela con un cucchiaio di zucchero,e versatevi dentro il composto.

Cuocete il tutto in forno già caldo, a 180° per un'ora circa... a 10 minuti dalla fine, cospargete la superficie con lo zucchero avanzato, e finite di cuocere.


38 commenti:

  1. Che dire... buonissima. E poi è bellissimo utilizzare il pane raffermo dandogli una nuova e buonissima vita.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto... vita nuova,al pane, per deliziarci con la sua bontà!

      Elimina
  2. mentre ti scrivo ho in forno i miei dolcetti di pane per questa raccolta!!! io non ho neanche 2 p figurati ah ah ah ah ottima ricetta complimenti,

    RispondiElimina
    Risposte
    1. allora buon lavoro...chissà, cosa stai preparando di buono :)

      Elimina
  3. che tu potevi anche dire 'pane, pere perfette e cioccolato' o 'pane, pere porcamiseriaquantoèbuonaquestaricetta e cioccolato'.....
    mannaggia Aurelia, sei una tentazione continua...
    come arriveremo al Salone? rotolando?
    un bacio
    Anna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come diceva la canzone? Rotolando verso Sud?
      Mi sa che noi due rotoleremo verso nord ...
      lo so che sono la tua tentazione ... è per questo che ti piaccio!!! hahahah
      bacioneee

      Elimina
  4. buono e goloso questo riciclo con pere e cioccolato!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hi mai provato a fare una torta di pane, Maria?
      dai su, mettiti anche tu alla prova :)

      Elimina
  5. abbiamo avuto la stessa idea, che il pane resti pane e che il companatico l'accompagni senza confondersi.
    io da suddica il pane sciocco a roma non lo compro, sa di gesso.
    il pane sciocco si compra solo nei posti dove è endemico.
    augh

    RispondiElimina
    Risposte
    1. due cose distinte e differenti, ma che con il morso, si uniscono e danno vita ad un tripudio di sapore!!!
      Evvai, come sono brava stasera!!!
      Un bacione donna, e passa a trovarmi più spesso :)

      Elimina
  6. Buongiorno!!! Ho dato una sbirciatina alle tue ricette e le trovo davvero interessanti...complimenti anche per come hai impostato il blog!
    Mi sono aggiunta ai tuoi lettori, così passerò spesso a commentare le tue ricette. Se ti va, passa anche nel mio blog.
    Ciaooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Evelin, intanto sei la benvenuta, e poi ti ringrazio, per i complimenti :)

      A presto

      Elimina
  7. non sarà la torta delle tre p ma sicuramente è davvero bella e buona.Bravissima come sempre!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, solo due P ... ma anche con 2, è fantastica :))
      A presto

      Elimina
  8. Aurelia è bellissima! la ricetta e l'iniziativa! me le segno tutte e due!
    un abbraccio
    dida

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie Dida... cerca di partecipare anche tu :)

      Elimina
  9. che spettacolo.........adoro questi dolci poveri ma goduriosissimi!

    RispondiElimina
  10. Non mi stancherò mai delle torte di pane. E' un dolce che amo da sempre e mi state regalando un sacco di varianti!
    Quindi, Aurelia cara, doppiamente grazie per il tuo contributo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. no, Virginia, sei tu che ci hai fatto un regalo ... ci hai dato una scossa, e noi abbiamo risposto. Poi, sono arrivate le ricette, e un modo bellissimo, per reinventare il pane :)
      Un bacio

      Elimina
  11. Bella idea quella del pane nei dolci!!!!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' una tradizione antica, sai Eleonora ... un modo per riciclare il pane, senza doverlo mai gettare via, perché è ... peccato, come mi insegnavano da bambina :)

      Elimina
    2. A volte si cercano ricette elaborate, ed invece....quelle della tradizione restano le migliori.. :)

      Elimina
  12. Che dire il pane è una delle mia più grandi passioni e tu davvero gli ha dato la morte sua ahahahahahah ;D

    RispondiElimina
  13. la pinno subito su pinterest cosi' mi ricordo di farla al piu' presto! Quest'idea dei dolci col pane mi ha sempre affascinato, la tua sara' la pima che provero'!

    RispondiElimina
  14. Ciao! Ho appena scoperto il tuo bellissimo blog: hai davvero un sacco di belle ricette! Inoltre sono pure io di Prato (vabbè...lì vicino) perciò non potevo fare a meno di seguirti! A presto!

    RispondiElimina
  15. Vabbè...non sarà la torta delle tre PI :), ma è sicuramente una delizia!

    RispondiElimina
  16. ho tutto in casa quasi quasi ti copio questa deliziosa ricetta!

    ciao

    RispondiElimina
  17. adoro le torte rustiche e la tua lo è davvero tanto, bellissima ma anche molto golosa. ti rubo la ricetta. ciao e buona domenica

    RispondiElimina
  18. Fantastica questa ricetta! Le pere con il cioccolato sono una meraviglia e l'idea del pane beh...è tipica delle torte rustiche!
    Davvero da provare!
    Buona settimana!

    RispondiElimina
  19. che meraviglia, sicuramente ricorda i saporti di una volta, quando burro e uova erano un lusso e ci si inventava il dolce con quello che si aveva in casa... complimenti!

    RispondiElimina
  20. Aurelia questo dolce e ' buonissimo. Pensa da quanto e' buono lo consiglio anche alle mie clienti che non sanno come riciclare il pane ma non lo vogliono buttare. (lavoro in un panificio e di pane ne' vedo di tutti i tipi)cosi oltre al pane fritto con latte e uovo sbattuto che con zucchero divento dolce e con il sale e ' ottimo con gli affettati consiglio anche il tuo dolce e le clienti sono contente. grazie.

    RispondiElimina
  21. Scopro adeso il tuo blog, ma c'é da perdersi!!!!
    Sarò qui spesso, troppo buono ed originale questo dolce, per non parlare del resto.
    Bravissima
    A presto
    P.S. toglimi una curiosità ma il pane non va ammollato nel latte? e usi del pane sia la mollica che la corteccia? Grazie e ciao Roberta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Roberta, benvenuta tra le mie ricette :)
      Si, il bane, era stato privato della crosta, e no ... non va ammollato nel latte, perchè il latte, lo aggiungi all'impasto.
      mi raccomando solo, che i cubetti, siano veramente piccoli :)
      a presto

      Elimina

Ti ringrazio per essermi venuto a trovare, e per aver trovato tempo e voglia per commentare.
Puoi lasciare scritto quello che vuoi, un saluto, farmi una domanda, o anche una critica se costruttiva.