martedì 19 febbraio 2013

Budini di riso




Quando da piccola, mamma mi portava a fare i prelievi del sangue, alla Mutua di via Gheradi, prima di tornare a casa ci fermavamo sempre a fare colazione, ad una famosa pasticceria li vicino, e la mia scelta ricadeva sempre sullo stesso pasticcino, il budino di riso.

Se poi si pensa, che soffrivo di tonsilliti, avevo febbroni da cavallo, le punture di pennicellina mi  accompagnavano fedeli, come un orsacchiotto di peluche, quindi per un sacco di anni, prelievi del sangue, e budini di riso,andavano a braccetto!
Non che mi lamentassi eh, ossia ...per farmi la puntura dovevano bloccarmi, altrimenti col cavolo che me la sarei fatta fare, ma per un budino di riso, ero disposta a tutto :)

Poi sono cresciuta, e il budino di riso, è andata un po' nel dimenticatoio ( le tonsilliti no, quelle ogni tanto riappaiono...)   finchè non ho trovato la ricetta perfetta, nel libro I Love Toscana, della mia carissima amica Giulia Scarpaleggia, edito da FOOD editore.

E' un dolcetto tipico della Toscana, una friabile pasta frolla, che  avvolge un ripieno di riso morbido, profumato di vaniglia e di limone ...
 Un fantastico confort food!




  • 1 l di latte
  • 300 g di riso originario
  •  1 stecca di vaniglia
  • scorza di un limone non trattato
  • 6 cucchiai di zucchero
  • ½ bustina di lievito ( 8 g)
  • 2 uova
Per la frolla:
  • 200 g di farina 00
  • 100 g di farina di riso
  • 150 g di zucchero
  • 150 g di burro
  • ½ bustina di lievito ( 8 g)
  • 1 cucchiaino di sale
  • 1 uovo  
Per prima cosa ho preparato la frolla, ho mescolato le due farine, lo zucchero, il lievito, un pizzico di sale, e il burro a cubetti, ho fatto delle briciole ed ho aggiunto l'uovo leggermente sbattuto, una mescolata veloce, ho formato un panetto, l'ho appiattito, sigillato con la pellicola, e l'ho messo in frigo per un'oretta circa.

Intanto che la pasta frolla si riposava, ho messo a scaldare il latte, ho aggiunto la scorza del limone, e la bacca di vaniglia, e l'ho portato ad ebollizione.
Ho versato il riso, e mescolando con un cucchiaio di legno, l'ho portato a cottura, finchè il riso non ha assorbito gran parte  del latte, ed era cotto, diciamo un 20 minuti circa.
Ho aggiunto 3 cucchiai di zucchero, e l'ho lasciato raffreddare.

E' il momento di aggiungere i tuorli, il lievito, e altri 3 cucchiai di zucchero, quindi ho mescolato, ed ho aggiunto gli albumi montati a neve,unendoli molto delicatamente.

Ho steso la frolla, con uno spessore di mezzo cm, ho imburrato ed infarinato gli stampini da muffin, li ho foderati con la frolla, e li ho riempiti di riso, ho infornato a 170° per circa 40 minuti, e una volta sfornati e raffreddati, li ho cosparsi di zucchero a velo.

Sono ottimi sia tiepidi che freddi.

30 commenti:

  1. Che dolcino stupendo, soprattutto per il significato che assume per te! Sei tenerissima, Aurelia! E io ho molta voglia di provarlo. :) Grazie e un abbraccio forte forte. <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ely, devi provarlo, merita veramente :)

      Elimina
  2. sono bellissimi, il sapore deve essere una delizia, ma sono davvero belli! Bravissima!

    RispondiElimina
  3. che belli!!!!!!! questi te li copio baby!!!! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. tesoro che emozione, vederti in tv, ieri sera .... <3
      e certo che devi copiarli, poi mi dici se ti sono piaciuti!
      un bacione ... baby

      Elimina
  4. Ma se tutte le mie amiche fanno queste ricette così invitanti il mio blog diventerà una scopiazzata di ricette :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. tesoro. ma noi ci possiamo scopiazzare ... dobbiamo divulgare a tutti, le bontà che incontriamo sul nostro cammino, lo facciamo per chi ci segue, e che non può conoscere tutte le nostre bacheche preferite :))
      bacione

      Elimina
  5. Ciao Aurelia!
    Quanti ricordi legati al budino di riso! :)
    Bravissima!
    Baci!

    (Il mio ultimo post lo dedico anche a te!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. a volte basta un semplice profumo , per risvegliare ricordi assopiti ...
      ho letto il post, anche io voglio fare la 4/4 di Giulia :))
      un abbraccio e grazie

      Elimina
  6. questa è la mia ricetta preferita in 4 anni di blog, e forse anche nel libro.. che bello Aurelia! anche io prendevo questa dopo i prelievi di sangue sai! ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quando ho visto la tua ricetta, ho esultato ... non solo mi hai portato a galla, un saccodi ricordi, ma con la dritta dell'uso dello spampo per i muffin, mi hai risolto la ricerca estenuante, degli introvabili stampini :)
      Un abbraccio dolcezza

      Elimina
  7. li proverò senz'altro, sembrano buonissimi

    RispondiElimina
  8. Assolutamente da provare questa ricettina!!!
    Complimenti

    RispondiElimina
  9. siiiiiiiii amo quel libro ed ho adocchiato anche io quei deliziosi budini, che farò quanto prima! i tuoi sembrano dire: prendimiiiiii!
    bacio!

    RispondiElimina
  10. adoro i budini di riso in pasticceria non ho mai provato a farli!

    RispondiElimina
  11. mio marito li adora..............c'e' un nostro amico che abita in Toscana e quando viene a trovarci ce li porta sempre.....ora che ho trovato questa ricetta devo provarli assolutamente!!!!

    RispondiElimina
  12. Non ci crederai mai ma li ho mangiati nel bar all'ingresso della stazione centrale di milano. Sono buonissimi da togliere il fiato!!!
    Provero la tua ricetta.
    Grazie mille ;)

    RispondiElimina
  13. e' la ricetta che cercavo complimenti...ti chiedo un informazione
    : per riso originario cosa intendi ?

    Grazie

    mik

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mik, per riso originario, intendo proprio una varietà di riso che ha questo nome. Ha i chicchi piccoli e tondi, e rilascia abbastanza amido in cottura, ed è adatto ai dolci e alle minestre di riso ... sulla scatola, ha proprio questa scritta, non puoi sbagliare.
      a presto

      Elimina
  14. Mamma mia ! Adoro questi budini e li associo alla mia regione preferita...non ho mai provato a farli ...ma le tue foto e la tua ricetta mi hanno invogliato a provarci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Provaci Cristina ... vedrai che ne rimarrai entusiasta :)
      A prestp

      Elimina
  15. Che meraviglia questi budini! Appena trovata la ricetta direi che è il caso di prepararli al più presto!
    Foto splendide complimenti

    RispondiElimina
  16. Ciao, vorrei farti una domanda sulla tua ricetta... con la quantità descritta, quanti budini mi verranno più o meno...
    Ti ringrazio in anticipo, appena li proverò ti farò sapere che diranno in famiglia :-)))

    RispondiElimina
  17. Ciao Aurelia, vorrei sapere quanti budini di riso mi verranno con la ricetta?
    Ti ringrazio in anticipo...
    Li farò sicuramente!!!

    RispondiElimina
  18. Ciao Aurelia, vorrei sapere quanti budini di riso mi verranno con la ricetta?
    Ti ringrazio in anticipo...
    Li farò sicuramente!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao mordicchio, perdonami ma sono passati talmente tanti anni, che non ricordo di preciso la quantità, ma se non erro erano più di 12. comunque il numero varia, a seconda della dimensione dello stampo che usi...
      fammi sapere il risultato :)

      Elimina

Ti ringrazio per essermi venuto a trovare, e per aver trovato tempo e voglia per commentare.
Puoi lasciare scritto quello che vuoi, un saluto, farmi una domanda, o anche una critica se costruttiva.