lunedì 1 febbraio 2010

La Sachertorte

<<span class=





Postare la ricetta della Sachertorte,senza aver mai assaggiato quella originale, devo dire che è alquanto strano...

Mai stata in Austria, mai acquistato questo dolce in pasticceria, mai assaggiato la Sacher di qualche amica insomma io della Sacher non so assolutamente nulla, ne che consistenza abbia, ne che sapore abbia...insomma nada de nada!

Fino a qualche giorno fa,quando ho visto la sachertorte di Paoletta



In odor di compleanno,il periodo invernale per la mia famiglia, è tutto un susseguirsi di festeggiamenti...ho deciso di sperimentare la Sacher di Paoletta, la sua foto mi aveva conquistata, e poi dai, non posso mica dire in giro che non ho mai assaggiato la sacher!
Che food blogger scarsina sarei!!!

Ho seguito la ricetta di Paoletta, tutto per filo e per segno, ed il risultato è stato perfetto.

Soffice, morbidosa, si scioglie in bocca...non strozza o aggozza,come dir si voglia, e anche la glassa che aveva fatto penare tanto Paoletta,è stata un successo!

E' perfetta, sia come dose, che come consistenza,infatti al momento del taglio non si è sgretolata in minuscoli pezzettini,come di solito mi succede quando ricopro una torta con la glassa, ma ha seguito la linea del coltello in maniera perfetta.

Unica differenza ho usato uno stampo di ...ehm ,aspettate che cerco il righello e misuro la teglia...
Eccomi qua,allora la teglia è di 20 cm, ed è perfetta come misura!

Vi metto la ricetta direttamente come l'ha scritta Paoletta


LA SACHER TORTE di TERESA ( di Paoletta... e ora anche di Aurelia)

farina (20 gr)
maizena (40gr)
burro (90gr)
zucchero a velo (80gr)
cioccolato fondente (90 gr)
farina di mandorle (30gr) 3 amare
4 tuorli5 albumi 1/2 bustina di lievito

PER LA GLASSA: di Maria Letizia

Non è morbida, è proprio un guscio, ma si taglia una meraviglia senza spezzarsi, credo sia perfetta!
200 gr di cioccolato fondente70 gr di burro2 cucchiai d'acqua

Note di Paoletta: la prossima volta ne farò doppia dose, perché io che non ho la mano ho dovuto stenderla, e non era così tanta da colare per avere la superficie perfettamente liscia.

Nota di Aurelia : se si usa uno stampo di 20 cm, e una spatola, non ci sono problemi... ;)
Procedimento:

Ho montato con le fruste per diversi minuti il burro morbido con 50 gr di zucchero, poi ho aggiunto i tuorli uno ad uno, aspettando che il precedente fosse ben amalgamato al composto.Nel frattempo avevo fuso il cioccolato a bagnomaria e fatto intiepidire e l'ho amalgamato sempre montando bene.Poi pian piano ma a mano, la farina, la maizena e la farina di mandorle setacciate bene con il lievito. In ultimo, cercando di non smontare il tutto, gli albumi montati a neve con il resto dell zucchero. Ho infornato in uno stampo estraibile da 24, a 170° per 40 minuti circa.
Una volta raffreddata, l'ho tagliata in due dischi con un filo da cucito posizionandolo tutto attorno alla torta e tirando verso di me. Poi ho spennellato la superficie inferiore con della marmellata di albicocche che avevo precedentemente frullato bene con il mixer. Ne va poca, diciamo sui 3 mm.Ho posizionato il disco superiore e l'ho spennellato anche questo con la marmellata, qui ne andava un velo... io ne ho messa troppa.
A questo punto ho preparato la glassa come da descrizione di Maria Letizia:Far sciogliere a bagnomaria 200g di cioccolato fondente con 70g di burro e 2 cucchiai di acqua (fidatevi, non impazzisce), mescolando continuamente; il fuoco deve essere dolcissimo e l’acqua non deve bollire assolutamente, anzi, è meglio che ogni tanto togliete tutto dal fuoco per far perdere un po’ di calore. Quanto il cioccolato sarà diventato bello fluido e lucido lo si può versare sulla torta: tenete il piatto della torta poggiato su una mano e con l’altra versatevi il cioccolato fuso sopra, roteando il piatto della torta , in modo che il cioccolato copra tutti i lati.

Paoletta dice anche...
"Ecco, a me questa operazione è riuscita difficoltosa, forse, come dicevo, se avessi preparato la glassa in doppia dose, sarebbe stato più semplice... o forse avrei avuto bisogno di una spatola che non avevo e ovviamente di una buona mano!
Ma la bontà di questa torta, credetemi, è una cosa coinvolgente!"

Concordo pienamente con Paoletta, questa torta è una cosa incredibile...

17 commenti:

  1. Ullallà che tentazione unica di prima mattina! Non so che darei per una bella fettona della tua sacher ^_^
    Un bacio cara, buona giornata :*

    RispondiElimina
  2. aspettami che sto arrivando!!! super deliziosa!!:)))

    RispondiElimina
  3. @Federica & Federica

    Caspita due commenti...e tutte e due vi chiamate Federica :)
    Con un commento solo, vi rispondo a tutte e due hahahaha

    Venite a trovarmi, e vi farò trovare una bella fetta di Sachertorte!
    Un bacio, e buona giornata anche a voi

    RispondiElimina
  4. ciao bella!!!io adoro questa torta,e' immancabile almeno una volta l'anno nella mia tavola,in una pasticceria della zona la fanno divinamente,una volta provai a farla..ma un disastro,la tua sembra perfetta..mi sa tanto che la segno e presto ci riprovo a farla..baciotti!!!

    RispondiElimina
  5. Anche tu sachertorte, anchio l'ho preparata sabato, ed è stata la prima volta. Certo hai ragione dovremmo poter gustare l'originale..ma come si fa??La ricetta che ho seguito io mi par diversa, l'ho estrapolata da un'enciclopedia di cucina. Un bacione.

    RispondiElimina
  6. Ciao Rossella
    ti consiglio vivamente di provarla, è veramente da urlo :)
    Un baciotto anche a te

    Ciao Alessandra
    Io proporrei una trasferta in Austria,all'hotel Sacher...che ne dici?
    Tanto per testare se le nostre torte somigliano vagamente a quella originale ;)
    Un bacio

    RispondiElimina
  7. Che meraviglia torta! Complimenti!

    RispondiElimina
  8. wooowww!!! è meravigliosaaa!!!
    nulla da invidiare all'originale, l'ho vista durante un giro per i mercatini natalizi a Innsbruck, costosissima!ne ho assaggiata una briciolina dalla fetta del mio amore super goloso
    ora potrò gustarmene una fettona seguendo le tue indicazioni!!se qll è il risultato nn mi resta che mettermi al lavoro!
    sai proprio questa mattina facevo la lista delle verdure per preparare la ribollita, che dici può andare la sacher al termine di una scorpacciata di ribollita:))
    grazie per le splendide ricette!!

    RispondiElimina
  9. @Maria, grazie per il complimento
    Un abbraccio

    @Chiara
    Se la fai,mi farebbe piacere sapere se ti è piaciuta, e se assomiglia vagamente a quella che hai assaggiato.
    Diciamo che dopo la ribollita...non ci vedrei un dolce dietro...riempie tantissimo!!!
    hahahaha
    'na panza ;)
    Un bacio

    RispondiElimina
  10. Se la bellezza della foto equivale alla bontà del sapore, la tua Sacher è davvero uguale all'originale. La consistenza che lascia vedere riporta assolutamente con precisione a quella del famoso Hotel dove fu inventata. E' una torta deliziosa, cioccolatosa ma con quella nota di marmellata che cambia le carte in tavola, io la trovo una delizia. La tua (la vostra!) Sacher sembra proprio una vera, autentica bontà!! Da provare!
    Deborah

    RispondiElimina
  11. Brava,ti sei voluta vendicare e non mi hai chiamata ...... ma a me questo dolce non piace (ORRORE) invece la mia bimba ne va matta io ho provato a farla ma non era granche anche perche lei ha mangiato quella austriaca.....l'anno scorso in gita a Vienna praticamente ha vissuto solo di quella va bhe proverò la tua ricetta e ti faro sapere. Baci Loredana

    RispondiElimina
  12. meravigliosa, a me manco con tripla dose di glassa, mi veniva come a te!!
    la stendevo dappertutto ed andava ovunque, tranne che sulla torta, ahahahaha!!
    stendiamo un velo pietoso, e comunque della seria, "brutta ma buona" ;-)

    RispondiElimina
  13. Complimenti ti è venuta perfetta! Lauradv

    RispondiElimina
  14. hai sentito il botto?
    sono stata io!
    caduta dalla sedia dopo aver visto una simile bellezza!!!
    adesso almeno almeno una fettina me la devi inviare!!

    RispondiElimina
  15. Mammamia Aurelia che capolavoro, le sacher che ho assaggiato ingozzavano tutte, ma questa pare proprio di no la foto parla da sola! Complimentoni!

    RispondiElimina
  16. ohhhhhhhhh sono senza parole, sembra quella da pasticcieria.... bellissima! baci Ely

    RispondiElimina
  17. @il sapore del verde
    Ciao Deborah, grazie per il bel complimento, ti posso assicurare che oltre ad essere bella è anche buonissima...
    provala e poi mi dici,ok?

    @Loredana
    Penso che Vanessa sia una vera intenditrice...
    La sua mamma invece...ah che delusione!
    hahahaha

    @Paoletta
    Allora deciditi...o stendi un velo pietoso...o stendi la glassa!
    hahahaha
    Ti devo solo ringraziare,per questa delizia!
    E' una poesia...
    Un bacio

    @Lauradv
    Grazie carissima,
    un abbraccio

    @Mirtilla
    Ecco cos'era quel colpo...
    e mi sono pure spaventata :))
    hahahaha
    Indirizzo please???
    Un bacio

    @Milla
    Ti fidi di me,si???
    Allora ti garantisco che non strozza, ma è di una scioglievolezza...uhmmmm
    Un bacio

    @Ely
    Grazieee ;)

    RispondiElimina

Ti ringrazio per essermi venuto a trovare, e per aver trovato tempo e voglia per commentare.
Puoi lasciare scritto quello che vuoi, un saluto, farmi una domanda, o anche una critica se costruttiva.