venerdì 19 febbraio 2010

Nodini in padella delle Simili.

nodini delle simili 2



Quando ero piccola, e mi dovevo ricordare qualcosa di importante, nonna Maria mi diceva sempre...
"Aurelia, fatti un nodo al fazzoletto, così quando lo guarderai, ti verrà in mente cosa devi fare."

Io il nodo lo guardavo, e lo riguardavo...ma mai una volta che mi sia tornato in mente il perché lo avessi fatto!!

Questa volta invece, ho fatto tanti nodi, ho annodato delicatamente dei lunghi grissini di pasta di pane, e mi ricordo benissimo quello che dovevo fare, anzi quello che vi volevo dire...

Questi nodini sono favolosi, fateli, fateli, fateli!!!

E' una ricetta delle sorelle Simili, che sicuramente è straconosciuta dalla maggior parte di voi, ma io ho voluto aspettare a farli finché non ho avuto tra le mani il loro ultimo libro "La buona cucina di casa!"

Sono così buoni, che in 3 giorni, li ho rifatti per ben due volte...possono essere un buon antipasto, oppure accompagnati da un buon bianco frizzantino, un delizioso aperitivo.



Nodini in padella delle Simili

Ingredienti

500 g di farina 00
250 g di acqua
25 g di lievito di birra
10 g di sale

per la salsa (da preparare qualche ora prima)
150 g di olio
2 spicchi di aglio
6 cucchiai di prezzemolo tritato
2 peperoncini rossi

Per la cottura, una bella padella capiente, con il suo coperchio

Amalgamare bene gli ingredienti. Fare un impasto e lasciarlo riposare 30-40 minuti. Prendere una piccola quantità di pasta e fare un grissino sottile lungo 15-20 cm, annodarlo tenendo ben largo il nodo al centro. Fare solo i nodini che la padella può contenere, senza che si tocchino crescendo, e tenendo il resto della pasta ben coperto. Ungere molto leggermente la padella con poco olio e metterla sul fuoco medio sopra uno spargifiamma. Scaldarla ed aggiungere i nodini. Coprirli e cuocerli per 4 minuti circa. Girarli e continuare la cottura per altri 4 circa.
Attenzione: i nodini avranno dei punti un po' bruciacchiati, non preoccupatevi perché è la loro caratteristica. Togliete i nodini dalla padella e versateli nella teglia con la salsa e con due palette di legno rigirateli più volte.

11 commenti:

  1. Ma sai che anche la mia nonna preferita si chiamava Maria? Ho avuto un attimo d'emozione quando ho letto quel nome...a distanza di tanti anni che non c'è più mi manca ancora tanto!
    Ops, scusa la divagazione! Grissini annodati ci arrivavo, ma che si potessero cuocere anche in padella...idea sfiziosissima. ma direi anche parecchio stuzzicante! Lo prenderei dal monitor uno di quei golosi nodini :D!
    Un bacio cara, buona giornata
    n bacio

    RispondiElimina
  2. ma che bella questa ricettina.non lo avrei mai pensato..brava!!!

    RispondiElimina
  3. Ehm, Ahm... che dire non ho parole sono bellissimi questi nodini.. me ne passi uno picciolino?

    RispondiElimina
  4. Ciao Aurelia...il tuo blog è bellissimo!!! E questi nodini sono fantastici...ti sono venuti benissimo...e sono molto originali...un bacione Luciana

    RispondiElimina
  5. devo trovare il tempo di farli...sono troppo stuzzicanti! brava!

    RispondiElimina
  6. Sono spettacolari! Io li ho fatti insieme a loro durante un corso qualche anno fa!

    RispondiElimina
  7. BUONI E APPETITOSI QUESTI NODINI,BRAVA A USARLI MOLTE VOLTE,IL CIBO DEL GIORNO DOPO,A VOLTE, è BUONISSIMO.BRAVA AURELIA!!

    RispondiElimina
  8. ciao carissima...sono stata un pò latitante in questi ultimi giorni ma proprio non ne ho avuto il tempo....ma eccomi qua a vedere queste meraviglie...io poi adoro gli antipasti e gli stuzzichini quindi me la scrivo subito...ciao a presto

    RispondiElimina
  9. Sai che li avevo notati nel libro delle Simili e mi ero ripromessa di farli. Adesso che vedo i tuoi mi attirano ancora di più e vedrò di provarli anch'io.
    Io sto bene e tu come stai? Tutto a posto? Marilena la sento sempre in skype, sta bene e ti porge i suoi saluti.
    Non mette più ricette nel blog perchè ..... per il momento le è passata un po' la voglia ed è molto indaffarata.
    A presto, bacioni..... dal tuo faro!!

    RispondiElimina
  10. @Federica :)
    Tutte e due le mie nonne si chiamavano Maria, e capisco bene l'emozione che hai sicuramente provato :)
    Allora, la cottura in padella è favolosa, ci vuole più a spiegare la ricetta, che a farli...
    e sono buonissimi!
    Un bacio

    @Scarlett
    Ciao Rossella :)
    se non la conosci, allora la devi provare assolutamente!!
    E' un ordineconsiglio :))

    @La cuoca pasticciona
    Valentina, ma come uno piccolino...non eri tu, quella insaziabile?
    hahahahaha

    @Luciana
    Grazie per i bei complimenti...
    se non li hai mai assaggiati, ti consiglio di cuore di prepararli appena puoi!
    Un bacio anche a te :)

    @Federica
    ci vuole pochissimo tempo..non trovare scuse :)hahahaha

    @Virginia
    se ti dico che ti invidio...mica te la prendi vero?
    Aver avuto la possibilità di vedere all'opera le mitiche sorelle, penso sia una grande emozione :)
    Come mangiare questi nodini...
    Un bacio carissima

    @rossairlandese
    Hai ragione, sono proprio buoni e appetitosi...uno tira l'altro...e tutti insieme si mettono sui miei fianchi!!
    hahahaha

    @dolcichiacchiere
    Ma ciao Katia, come stai...tutto bene??
    Lo so, che noi Sagittari, siamo di bocca buona, e amiamo tutti gli stuzzichini...io poi amo anche tutto il resto...ma sono un sagittario atipico :))
    Un bacio

    @Roberta
    Non sai che piacere mi fai, nel scrivere queste cose :)
    ero molto preoccupata, sia per la tua assenza, sia per quella di Marilena...
    ma adesso che so che state bene, sono felice!
    dille che la penso tantissimo, ma sopratutto penso sempre ai suoi passionfruit custard slice, troppo buoni, vero Roberta? :))
    Grazie ancora, o mio faro, un abbraccio grandissimo a te e a Marilena

    RispondiElimina
  11. o mamma mia Aurelia pure a quest'ora mi fai morire... che delizie.... ora vado pure a cercare il libro non sapevo ce ne fosse uno nuovo.... slurp!!!! baci Ely

    RispondiElimina

Ti ringrazio per essermi venuto a trovare, e per aver trovato tempo e voglia per commentare.
Puoi lasciare scritto quello che vuoi, un saluto, farmi una domanda, o anche una critica se costruttiva.