mercoledì 10 febbraio 2010

Millefoglie di crackers alla crema chantilly

dolce di <span class=

Per parlarvi di questo dolce, devo andare indietro nel tempo, diciamo circa agli anni 80, forse più precisamente il 1987.

Mi ricordo che erano gli anni in cui, la mia focaccia appena sfornata assomigliava come forma e consistenza ad un piatto da pizza di ceramica, erano gli anni in cui la mia insalata di polpo, era talmente dura, ma talmente dura, da non riuscire a masticarla, erano gli anni in cui...tagliuzzando allegramente dei funghi champignon per fare delle scaloppine ...dopo averli affettati tutti, mi accorsi che mi mancava un'unghia alla mano sinistra...e buttai via tutto!!!

Insomma per farla breve, erano gli anni in cui stava sbocciando la mia passione per la cucina...ma in effetti ero veramente una frana!!!!

Erano gli anni, in cui andavano di moda le riunioni in casa di amici, dove c'era il rappresentante di turno, che ti voleva affibbiare le famose pentole, o il famoso aspirapolvere...

E' durante una serata come questa, che la padrona di casa ci offrì questa delizia, e io me ne innamorai subito!

Quello che mi colpì, fu la loro facilità nel farli...

Mi fu detto.
"Aurelia, ma che vuoi che ci voglia a farli...crackers non salati, crema pasticcera, pavesini e alchermes, tutto a occhio!!!"

A parte i crackers non salati, gli altri ingredienti erano sempre presenti nella dispensa di mamma, anche perché erano gli anni, in cui ogni domenica veniva preparato il tiramisù o la zuppa inglese...

Immaginate che non provassi subito?

Piacquero così tanto, che questi dolcetti, divennero il mio cavallo di battaglia, poi piano piano, io sono cresciuta sia in cucina che con l'età, e loro sono spariti in un angolino della mia memoria, fino a qualche giorno fa, quando prepotentemente sono riapparsi!

La modalità e la tecnica, si sono raffinati... la classica crema pasticcera, è diventata una squisita crema chantilly, e la mia memoria è tornata indietro.

dolce di <span class=

Millefoglie di crackers alla crema chantilly

Per una teglia di cm 20 x 30

Crema chantilly

100 g di zucchero
250 g di latte
25 g di amido di mais
60 g di tuorlo (circa 3)
1/2 bacca di vaniglia (solo i semini interni)
scorza di mezzo limone

250 g di panna fresca

Mettere a bollire il latte, poi toglierlo dal fuoco.
Intanto in una pentola, mescolare zucchero,amido,tuorli,vaniglia, poi aggiungere a filo il latte , mescolare e mettere sul fuoco basso, mescolando fino a cottura.
Togliere la buccia di limone, far raffreddare la crema, montare la panna ed aggiungerla delicatamente al resto del composto.

Occorrono anche...

crackers NON salati 4 pacchettini circa
pavesini 3 pacchettini circa
alchermes circa 40 g
acqua 40 g
un cucchiaio di zucchero semolato

zucchero a velo per coprire

dolce di <span class=


Preparate uno sciroppo, con l'alchermes, l'acqua e lo zucchero, che servirà per bagnare i pavesini.

Si inizia facendo uno strato di crackers, uno strato di crema chantilly, uno strato di pavesini inzuppati nell'alchermes, altra crema e quindi uno strato di crackers per chiudere il tutto.

Coprire il dolce con la pellicola per alimenti, mettete in frigo per qualche ora, e al momento di servire cospargete la porzione con dello zucchero a velo!

18 commenti:

  1. Le millefoglie sono sempre state le paste preferite dalla mia mamma e queste, oltre che avere un aspetto delizioso, si fanno in un lampo. Quasi quasi gliele faccio trovare la prossima volta che viene a trovarmi. Proprio una bella idea Aurelia ^_^
    Un bacio, buona giornata

    RispondiElimina
  2. Che particolare con i craker!! un'idea insolita, ma davvero gustosa e da provare!
    baci baci

    RispondiElimina
  3. Un po insolito ed originale ma sempre geniale è da provare!

    RispondiElimina
  4. questo millefoglie è davvero originale e carino. grazie per l'ottima idea!

    RispondiElimina
  5. ma dai è una genialata questo millefoglie!!! lo segno!!baci!

    RispondiElimina
  6. @ Federica
    Mi è tornata in mente all'improvviso, ed ho pensato di condividerla con voi...
    A volte le cose più semplici, sono anche le più buone.Falle alla tua mamma, la renderai felice :)

    @Manu e silvia
    Sono insolite e buonissime...credetemi, da provare!
    Grazie per essere passate

    @Mary
    Mi sento di dirti...provale Mary!!
    Un bacio

    @Alessandra
    Intanto piacere di conoscerti, e grazie per i complimenti per miei dolcetti.
    Un bacio

    @Federica
    Ma ciaooo :)
    Poi mi dici, se ti sono piaciuti...promesso?
    Un bacio

    RispondiElimina
  7. cavolo è un idea insolita, che mi colpisce ! ciao !

    RispondiElimina
  8. @FairySkull
    Non hanno niente da invidiare alle originali sai?
    Particolari negli ingredienti e spettacolari per il palato :)

    RispondiElimina
  9. Oh Aurelia!!!! mi hai conquistata con queste millefoglie a sorpresa!!!! domani mattina spesa ...e ho deciso, sabato sera li preparo come dessert per i mie ospiti!!!
    Grazie per la bella chiacchierata di stamattina,....mi sembra di conoscerti da sempre....che strano.... :-) però è bello!
    un bacio
    Pippi

    RispondiElimina
  10. Ciao Aurelia grazie per la visita...la tua ricetta è davvero particolarissima,da copiare senza pensarci!!!!Le foto sprigionano una goduria immensa che invogliano la mia e la gola di tutti quelli che visitano il tuo sito!!!Bravissima

    RispondiElimina
  11. Ciao Pippi, anche per me poterti parlare di persona, è stata una gioia immensa... ed è vero, è come se ti conoscessi da sempre :)
    Sono sicura che i tuoi ospiti rimarrano stupiti, per la bontà di questi dolcetti!
    Un bacio o mia Pippinaaaa :)

    @rossairlandese
    ma ciao :)
    In effetti, a primo impatto è una ricetta che stupisce,ma sentissi che goduria è per il palato!
    Grazie per i bei complimenti per le foto...

    RispondiElimina
  12. Aurelia ma che ricetta speciale!!!! ci hai regalato un pò di ricordi e un dolce meraviglioso! baci Ely

    RispondiElimina
  13. Complimenti per la ricetta e per il blog!!!

    RispondiElimina
  14. @Torte decorate
    Tu, che fai i complimenti a me!?!?
    Nooo, non è possibile :)
    Sono io che ti devo fare i complimenti, per il tuo blog e la tua bravura!
    Grazie per essere passata
    Aurelia

    RispondiElimina
  15. Ely, scusami...non ti avevo risposto :(
    sono veramente una somara!!!
    Mi piace condividere con voi, sia le mie ricette, sia i miei ricordi o le mie esperienze, sia che siano belli, o che siano che siano brutti :)
    Un bacio e scusami di nuovo <3

    RispondiElimina
  16. Non avevo mai visto nulla di simile!!! Questa la devo assolutamente provare!!! Baci lauradv

    RispondiElimina
  17. ciao! ho fatto un giretto da te, che brava! Quardo sempre il primo post, per vedere quando e come è iniziata l'avventura...e questo mi ha davvero meravigliato.. così semplice e così d'effetto, penso anche super-buona (non è difficile immaginarlo)
    Ti seguo!

    RispondiElimina
  18. Ciao Cinzia, benvenuta tra i miei profumi, e grazie per i complimenti...mi hai fatto un piacere indescrivibile.
    Torna a trovarmi
    un bacio

    RispondiElimina

Ti ringrazio per essermi venuto a trovare, e per aver trovato tempo e voglia per commentare.
Puoi lasciare scritto quello che vuoi, un saluto, farmi una domanda, o anche una critica se costruttiva.