mercoledì 7 novembre 2012

La Maratona del Benessere ... il benessere, il buono, ed il bello!




Pensando alla Maratona del Benessere, che si è appena conclusa, presso il Grandhotel  Nizza & Suisse di Montecatini, mi viene in mente quella puntata dei telefilm, la numero zero o puntata pilota ...quella che farà da termometro, o da indicatore, per le puntate future.

Di solito, serve  a valutare, se un programma verrà seguito ed avrà il successo meritato, ecco ... penso che la puntata pilota della Maratona del Benessere, ha avuto un grande successo, e merita sicuramente di essere replicata al più presto!

Montecatini, deve ritornare ad essere la città fortemente turistica, che tutti noi conosciamo,é questo è il maggior desiderio di Nicola Guelfi, albergatore e direttore del Grandhotel Nizza & Montecatini, nonché ideatore dell'evento ...Nicola, ha trasformato per 2 giorni, il suo hotel, in una isola felice, dove la parola benessere,ha fatto  da padrona. Attento alle esigenze e ai desideri dei suoi clienti, è riuscito a creare l'evento perfetto, quello che unisce  sotto un unico tetto, l'idea del benessere ...la buona cucina, la cura del corpo e dello spirito, e perché no, il bello, sotto forma delle splendide creazioni delle Torte di Giada.

                                                          Giada Farina e la mitica Rosy

Per la cura del corpo, diciamo che l'Hotel parte avvantaggiato ... dispone di una  spa, inaugurata solo pochi mesi fa,  e tra idromassaggi, bagni turchi, docce sensoriali, massaggi e tutti i trattamenti possibili ed immaginabili, diciamo che il benessere psico-fisico, è stato notevolmente coccolato.

Per 2 pomeriggi, abbiamo potuto vedere Giada Farina, la bravissima cake designer bresciana, esibirsi in un fantastico cake show ... Devo subito dire che sono partita da casa un po' scettica, della serie, si va bé, le torte fighe, ma immangiabili, di quelle che ti fanno tappo, difficili da inghiottire, se non dietro a bicchieri d'acqua , troppo dolci e stucchevoli, della serie, guardami come son bella, ma non ti provare a mangiarmi!
E invece no, ho cambiato idea ... eh si, nella vita, si può sempre avere un'altra opinione, e Giada è riuscita a entusiasmarmi e a ingolosirmi ... i suoi cupcakes, non sono solo belli, ma sono veramente deliziosi, e lei non solo è una bravissima cake designer, ma è anche una ragazza dolcissima e anche chi le sta vicino, e collabora con lei, sono veramente delle  persone speciali!
E la voglia di bello, era stata assecondata ...



Manca all'appello, il benessere che si ottiene cucinando o deliziando il palato, con piatti fantastici, e qua sono entrati in scena due grandi protagonisti ... Per primo, lo chef dell'Hotel, e tutto il personale della cucina e della sala , che hanno saputo coccolare i clienti, con pranzi e cene  leggere, piatti vegetariani, vegani, macrobiotici, e ayurvedici, colorati, invitanti e soprattutto saporiti, nonostante la loro leggerezza, e poi Lui , il testimonial dell'evento, lo chef Simone Rugiati.

                                                     Simone Rugiati e Nicola Guelfi







Toscano di origine, con la parlantina sciolta, un vero show man, o uno spettacolo d'uomo, come direbbe il mitico Panariello, oltre a farci compagnia durante il cake show di Giada, è stato il protagonista del Dinner Show di sabato sera, e ci ha accompagnati in un percorso culinario, veramente fantastico.





Nonostante il tema dell'evento, fosse stato all'insegna del benessere e della leggerezza, i suoi piatti non ci hanno mai fatto sentire il desiderio di qualcosa di più corposo, perché con i vari sapori e consistenze delle portate, sono stati così gratificanti, e deliziosi, da non ricordare mai che si trattasse di una cena "leggera".

La sera di sabato, è stata veramente eccezionale, iniziata con un aperitivo in compagnia di tutti gli ospiti dell'albergo, è proseguita in un crescendo di portate e dallo show cooking di Simone, che ad ogni piatto, spiegava la ricetta, passo a passo, ed il perché avesse scelto, proprio quegli ingredienti.




Attento alla stagionalità, alla qualità, alle cotture, con le sue portate, è riuscito veramente a sorprenderci, e il ragazzo simpatico, e pronto alla battuta, ha lasciato spazio, allo chef che è in lui.
Cotture veloci, al vapore, oppure con la tecnica del sottovuoto, tutto pensato e studiato, per non modificare la qualità, ed il sapore  della materia prima.

Il nostro percorso, è iniziato così ...

"Limandarancio" petalo di baccalà al vapore e agrumi, marinato al lime, su crema di finocchio e vaniglia, e shot di granita al polpelmo rosa. 

Semplicissimo nella sua esecuzione, utilizzando una vaporiera, o un semplice cestello di bambù, il baccalà viene lasciato a marinare per pochi minuti, nell'olio d'oliva profumato dagli agrumi, regalandogli profumi fantastici! La delicatezza del finocchio e   vaniglia, insieme al contrasto con la granita di pompelmo, completano il piatto, in maniera perfetta.








Totanetto ripieno di patate e cime di rapa, su vellutata di cicerchie e rapa rossa croccante

Anche qua Simone, ci ha sorpresi per la delicatezza del piatto, tenerissimi totanetti, che con loro ripieno, hanno unito in maniera perfetta, il binomio mare e terra.
E l'uso della cicerchia, legume poco conosciuto, ma ultimamente tornato alla ribalta, ha dato la nota cremosa e delicata al piatto.





Ra-prese ravioli di datterino confit alla caprese reinventata

Un piatto che sembrava semplice, ma molto complesso sia nell'esecuzione, che nella scelta degli ingredienti .  32 tuorli, per kg di farina, pomodorini datterini semi-confit,   una delicatissima burrata stracciata a mano, zeste candite di limone, e alici leggermente scottate ... fantastico!




Soffice di coniglio in terrina di asparagi e cremoso di zucca

La cottura sottovuoto, la delicatezza della carne, la dolcezza della zucca, e il paté dei fegatini di coniglio ... ne vogliamo parlare?






E poi, e poi ... come ha detto Simone, va bene la leggerezza ed il benessere, ma un dessert, deve essere assolutamente goloso. ed ecco qua quello che ci ha proposto ...


Flan di cioccolato amaro e arancia, con mantecato al ginger



E ora un discorso a tu per tu, con Nicola Guelfi ...
Nicola, la puntata numero zero, è stata un successo ...possiamo replicare!!

Grazie di tutto, e grazie anche alle mie compagne di avventura ...

La cucina di qb Anna Maria Pellegrino
Nella cucina di Ely  Ely Valsecchi
Pensieri e Pasticci  Simona

16 commenti:

  1. Belli questi eventi, divertenti e istruttivi. Brava Aurelia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Annarita :)
      è vero, si imparano tantissime cose, sia di cucina,che di altro.

      Elimina
  2. Ma quante prelibatezze... una bellezza per il palato e per la vista.
    Belle foto Aurelia!
    Baci
    Laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benessere da tutte le parti.. eravamo circondate solo di benessere :)
      un abbraccio Laura
      Aurelia

      Elimina
  3. Davvero un bellissimo w.e. Non conoscevo Montecatini e devo dire che sono stata piacevolmente sorpresa per la cittadina e per i dintorni :-) Assolutamente da rifare! Un bacione e come ti ho già detto è stato così bello poterti abbracciare e dare una voce ad un volto e ad un cuore! Baciii

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma come sei dolce Ely ...
      ci sono tante cose da scoprire, ancora della zona ... sentiamo se Nicola, è disponibile, per la seconda maratona del benessere :)
      Un abbraccio stretto, stretto!

      Elimina
  4. un'esperienza cosi ti rigenera, in tutti i sensi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero ...distesa, rigenerata, rilassata, e circondata da tante amiche...non potevo chiedere di meglio!
      E essere a 15 min da casa ... ne vogliamo parlare? : ))

      Elimina
  5. un weekend di coccole, in tutti i sensi!
    brava Aurelia :*

    RispondiElimina
  6. che bello è stato...bellissimo il tuo report!
    Un abbraccio grande

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie Simona :)
      speriamo che possiamo presto replicare ...
      un bacio!

      Elimina
  7. Che curiosità! Com'è Simone?
    Lo seguo da così tanti anni che mi pare quasi di conoscerlo...hai presente la sensazione?
    Buona giornata!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uguale a come lo vedi in tv ... uno show man, ma anche un bravissimo chef ;)
      In effetti, consideranto che lo seguivo alla Prova del Cuoco, quando era ancora un ragazzetto, sembra quasi uno di famiglia :)

      Ciao Babe alla prossima

      Elimina
  8. Ahhh, ma allora era con te la Ely...povera, ho letto della sua disavventura. Ma la mia curiosità è sul toscanaccio Jamie de noartri...E' davvero in gamba o è tutta una montatura. Lo guardo in tv e mi piace ma ho sempre qualche dubbio!
    Che bella esperienza. Un bacione grande, Pat

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Patty, ti stupirò, ma è bravo veramente ... anche io avevo delle remore, ed invece mi sono ricreduta.
      Ha preparato dei piatti fantastici, uno più buono dell'altro.
      Un abbraccio anche a te,
      Aurelia

      Elimina

Ti ringrazio per essermi venuto a trovare, e per aver trovato tempo e voglia per commentare.
Puoi lasciare scritto quello che vuoi, un saluto, farmi una domanda, o anche una critica se costruttiva.