mercoledì 19 dicembre 2012

Canederli alle rape rosse e Trentingrana



 Mezza trentina, mezza pistoiese, e alla costante ricerca delle radici, che mi leghino a Prato, e alla cucina toscana.
Sono un pout pourri,diciamolo pure, che a volte, non si sente ne carne ne pesce!
Quando mi hanno chiesto di provare a preparare  una ricetta con del Trentingrana, che fosse tipica trentina,  mi son detta ... perchè non provarci, e tirar fuori quella metà di me, che adora lo strudel, i tortel de patate, la luganega, ed ovviamente i canderli?



Ecco che rispolverando i vecchi libri di ricette, ho scovato questi canederli con le rape rosse, e facendo qualche variazione sul tema, me li sono  adattati ai miei gusti.
Ne sono usciti fuori, dei canederli gustosi e delicati, e la dolcezza  del Trentingrana, ha completato il tutto.
Vi va di provarli?





per 6 persone
350 g di pane raffermo, privato della crosta e tagliato a dadini piccoli
300 g di rape rosse lessate
1/4 di litro di latte
una noce di burro
1 cipolla tritata
2 tuorli d'uovo
2 cucchiai di Trentingrana
sale

Per condire

burro
2 spicchi d'aglio in camicia
erba cipollina tritata
Trentingrana grattugiato





Cuocete la cipolla tritata nel burro, una volta cotta, mettetela da parte ad intiepidire.
In una zuppiera, mettete il pane e bagnatelo con il latte, aggiungete la rapa rossa che avrete passato al passaverdure, e la cipolla, ormai intiepidita.
Unite i tuorli d'uovo, il Trentingrana grattugiato e regolate di sale.
Bagnatevi le mani, e formate i canederli.
Lessate i canederli, in una pentola con acqua bollente salata, scolateli e serviteli con il burro che avrete fuso dolcemente, e nel quale avrete rosolato gli spicchi d'aglio in camicia.
Cospargete di erba cipollina tritata, e abbondante Trentingrana grattugiato.


7 commenti:

  1. che piatto invitante...mi ci tufferei dentro!
    Non ho mai provato a fare i canederli, pensa ho comprato anche un libretto sull'argomento, ma...non so perchè poi desisto sempre...
    Vorrà dire che verrò a mangiarli da te, eheheheh!
    Un grande abbraccio

    RispondiElimina
  2. Belli questi tuoi canederli,
    perfetti ciao

    RispondiElimina
  3. Ciao Aurelia,
    prima di tutto complimenti per le ricette e le splendide immagini, sembra tutto molto curato e raffinato. Vorrei chiederti se ti va di inserire il tuo blog sul nostro portale foodbloggermania.it , la community dei foodbloggers italiani. Se ti va puoi registrarrti a questo link :
    http://foodbloggermania.it/aggiungi-blog

    Grazie e scusa il disturbo!!

    RispondiElimina
  4. Aurelia fantastici questi canederli pisto-trentini!!!! on la rapa rossa devo avere un gusto particolare..Anche io devo pubbliacre la ricetta me lo sono ricordata ora...che rinco....la prima foto dice "mangiatemi"""".....Claudia

    RispondiElimina
  5. io non li ho mai preparati ma li voglio assolutamente fare!!!

    RispondiElimina
  6. Canederli.. mangiati ma mai fatti, la tua ricetta mi ispira, la proverò!
    Ti auguro un felicissimo Natale!
    Un bacio
    Laura

    RispondiElimina

Ti ringrazio per essermi venuto a trovare, e per aver trovato tempo e voglia per commentare.
Puoi lasciare scritto quello che vuoi, un saluto, farmi una domanda, o anche una critica se costruttiva.