lunedì 5 settembre 2011

Panzanella

Panzanella



Quando in cucina, non si buttava via nulla, e la dispensa non era fornita come quella di oggi, la fantasia superava qualsiasi immaginazione, e nascevano ricette semplici ma gustosissime, come questa panzanella.Panzanella, pan bagnato, pan molle … tre nomi, per una ricetta semplicissima, nata per usare il pane “vecchio”, dai nostri contadini …

Verdure freschissime, pane cotto possibilmente nel forno a legna, la cipolla dell’orto, l’olio “bono” e in poco tempo ecco un piatto estivo, leggero saporito e fresco.



per 6 persone

600 g di pane toscano raffermo

6 pomodori da insalata cuore di bue piuttosto maturi

3 cipolle rosse ( se fossero quelle di Certaldo, sarebbe il massimo…)

2 cetrioli

basilico

olio extra vergine d’oliva

sale

aceto bianco


Panzanella

Per prima cosa, dovete tagliare il pane “ vecchio” di qualche giorno, a fette spesse, e bagnatelo nell’acqua fredda molto velocemente, senza farlo inzuppare troppo, poi strizzatelo facendo in modo che le briciole restino abbastanza intere, e mettetele in una ciotola.

Tagliate la cipolla sottile, e se dovesse “pizzicare troppo”, mettetela a bagno nell’acqua fredda.

Il pomodoro tagliatelo a spicchi, non troppo grossi, e i cetrioli a fettine sottili ( io di solito li metto in un colino con una spruzzata di sale sopra, per renderli più digeribili, poi li sciacquo bene, li strizzo con le mani e son pronti da usare …)

Nella ciotola, aggiungete la cipolla ben strizzata, i pomodori a spicchi,le fettine di cetriolo,  il basilico spezzettato con le dita, salate e condite con l’olio d’oliva.

Mettete la ciotola a riposare al fresco per un’oretta circa, e al momento di servire, potete anche aggiungere qualche goccia di aceto bianco, se vi piace.

Ecco qua, la panzanella!

20 commenti:

  1. che bella questa panzanella! Hai fatto di un piatto semplice una presentazione da gourmet! Bravissima!

    RispondiElimina
  2. Grazie Angela,
    sono proprio felice che ti piaccia... a volte basta veramente poco, a dare un volto nuovo ad un piatto straconosciuto :))
    Un bacio

    RispondiElimina
  3. che bbbboooonaaaaa la tua panzanella Aurelia....quando vengo a trovarti devi farmela!!!! :D

    RispondiElimina
  4. Ciao Aurelia,
    finalmente sono riuscita a passare... :((
    Buonissimo questo piatto e la presentazione è davvero bellissima...
    Io poi adoro la panzanella :)) la voglio assolutamente riprovare.
    A presto
    Eli

    RispondiElimina
  5. Che bella presentazione per un piatto così semplice e gustoso!
    Buon inizio settimana!!

    RispondiElimina
  6. Lo sai che io non l'ho mai assaggiata???????????? Ma vedendo la tua foto capisco di dover assolutamente rimediare ;-)

    RispondiElimina
  7. Che bella presentazione! Adoro la panzanella è un piatto semplice ma gustosissimo

    RispondiElimina
  8. Sono stata a Certaldo a luglio e mi sono dimenticata di comprare le cipolle, ma sarò tonta??
    Mi hai fatto venire una voglia di panzanella che dopo Prato dovrò mettere in programma anche un'altra visita a Certaldo, intanto però in casa ho quelle di Tropea, sono molto diverse?
    Ciao, Sara

    RispondiElimina
  9. Valentina, sarà un vero piacere fartela assaggiare :)) lo sai che ti aspetto a braccia aperte :)
    Un bacione

    Ciao Eli,
    è un piacere averti qua... la panzanella è veramente un piatto buonissimo, vero? ;)

    Ciao Mariangela, buona settimana anche a te, e grazie per essere passata a commentare :))

    Si Deborah ... devi provarla, in maniera assoluta!! :)) a presto

    Ciao Girigiola, piacere di conoscerti :))

    Ma ciao Sara,
    naaaa, non sei tonta... può capitare di dimenticarsi di acquistare le cipolle :)))
    usa pure quelle di Tropea, sono ambedue dolci, e quindi non si sente la differenza.
    A presto

    RispondiElimina
  10. bella, buona e freschissima!!

    RispondiElimina
  11. e' uno dei piatti più semplici ma sorprendenti nello stesso tempo per il sapore e il profumo

    RispondiElimina
  12. Com'è pulito e ordinato il tuo blog!
    Mi piace molto,lo aggiungo ai miei blogghini così vedo tutte le tue novità ^-^

    RispondiElimina
  13. http://www.prezzemolino.com/2011/09/ciambelle-al-forno-morbide.html

    RispondiElimina
  14. presentata così la panzanella diventa un piatto da re!
    grande! :)

    RispondiElimina
  15. Grazie Maia :)

    Lucy, hai proprio ragione ... nella sua semplicità, è un'esposione di tuttii profumi ed i sapori dell'estate .
    Un bacio

    Alessandra... un commento che mi è piaciuto molto ...pulito e ordinato... ma grazie, mi fa veramente piacere che ti piaccia :))
    A presto

    Prezzemolino... prima di lasciare un link, potresti almeno presentarti

    Ciao Gio, come stai ??
    E' venuto fuori un bel piatto vero? :))
    Un abbraccio grandissimo :)

    RispondiElimina
  16. Ciao Aurelia...da toscana doc adoro la panzanella!
    Bella presentazione!
    Se ti va ti aspetto sul mio nuovo blog: www.nientefumotuttoarrosto.blogspot.com
    Aspetto tanti consigli!

    RispondiElimina
  17. ottima la panzanella un piatto dal sapore antico, ma sempre gradito. Tu l'hai presentata in maniera egregia
    Complimenti! Mi metto fra i tuoi sostenitori così ti "tengo d'occhio" ;-)))

    RispondiElimina
  18. stupenda la foto, Aurelia!!
    amo molto la panzanella, ma la faccio raramente perché è difficile che mi resti del pane :-/
    devo iniziare a metterne via un pochino, così la posso fare! :-DD
    baciuss
    brii

    RispondiElimina
  19. DUE PICCIONI CON UNA ....
    GRAZZZZIE ....AURELIA
    Cercavo la "stiacciata coll'uva" e oltre a quella "BUONISSIMA" ho beccato anche la "PANZANELLA"
    Ho vissuto molti anni a Firenze, lavoravo al I.G.M. e la schiacciata con l'uva resta sempre uno dei miei DOLCI CON LA FRUTTA preferiti.
    QUALCHE ANNO FA' ALLA SERA DOPO LA VENDEMMIA "alla Ruffina" ho fatto indigestione!!!
    Ma torniamo alla Panzanella ...
    Non sapevo come presentarla!
    qundi la lasciavo nel piatto di portata e la sevivo direttamente!
    Complimenti ...Aurelia
    Bellissima la tua presentazione
    del piatto, molto curata, nulla è lasciato al caso.
    Che dire di più...complimenti CHEF.
    Giuliano

    RispondiElimina
  20. Spettacolare e presentata anche bene

    RispondiElimina

Ti ringrazio per essermi venuto a trovare, e per aver trovato tempo e voglia per commentare.
Puoi lasciare scritto quello che vuoi, un saluto, farmi una domanda, o anche una critica se costruttiva.