venerdì 19 novembre 2010

Riso alla cantonese

riso alla cantonese

Sicuramente questa, è una di quelle ricette note alla maggior parte di voi, ma io…e qua mi vergogno quasi a dirlo…in 43 anni della mia vita, non avevo mai assaggiato una ricetta orientale, o cinese!!

Dopo una cena in un noto locale orientale di Prato, mi si è aperto un mondo…

E’ un tipo di cucina che mi piace molto, ne sono rimasta letteralmente affascinata, a tal punto di acquistare un libro di cucina orientale,Sapori d’Oriente della Giunti, dove pian piano sto provando e sperimentando,un gran numero di ricette.

Ho iniziato a frequentare più assiduamente i negozi orientali della mia città, ho comprato il mitico cestino di bambù per la cottura a vapore, il wok, le bacchette, ingredienti introvabili e strani per la nostra cultura, e dopo l’ennesimo acquisto nel giro di pochi giorni di cibo cinese, ho sentito dire mio marito ai nostri figli…

“Ragazzi, siamo rovinati!!”

“E ora, chi la ferma più”!!!

ha ha ha

riso alla cantonese 2

Riso alla cantonese

320 g di riso Thaibonnet lessato al dente

100 g di piselli lessati

50 g di prosciutto cotto tagliato a dadini

50 g di gamberetti sgusciati, bolliti e tagliati a pezzetti

1 cipollotto fresco

2 uova

sale

1 cucchiaio di salsa di soia

olio d’oliva

Per iniziare ho preparato una frittatina , sbattendo le due uova con una forchetta, e cuocendole in una padella abbastanza larga, così che la frittata risultasse molto sottile, poi l’ho fatta raffreddare, l’ho arrotolata e tagliata a striscioline

Intanto nel wok ho messo due cucchiai d’olio d’oliva ed ho soffritto i piselli insieme al prosciutto e ai gamberetti, per circa un paio di minuti, mescolando con un cucchiaio di legno, poi ho tolto il tutto e l’ho messo da parte in un piatto.

Nello stesso wok, ho saltato il riso che avevo già lessato al dente, per circa 5 minuti, poi ho aggiunto i piselli, il prosciutto ed i gamberetti, il cipollotto tagliato ad anelli sottili, e le striscioline di frittatina.

Ho amalgamato con la salsa di soia, ed ho fatto insaporire il tutto per un paio di minuti.

Veloce, semplice, buono…

20 commenti:

  1. gnammy...molto invitante e sembra anche abbastanza semplice

    RispondiElimina
  2. Ciao Morgana,
    è molto buono e semplice da fare...
    in effetti ho inizito dalla ricetta più semplice, ma è molto, molto gustosa.
    A presto

    RispondiElimina
  3. A me piace tantissimo e la tua ricetta sembra gustosissima copio, copio...complimenti foto strepitose! Ciao, Simona

    RispondiElimina
  4. io nn amo il riso alla cantonese per la presenza dell'uovo,che in questa ricetta mi sdegna un po..tagliandolo a striscioline come lo proponi tu e'molto piu'semplice da eliminare per gustare il piatto :)

    RispondiElimina
  5. cin cin cian ciun ci cion!
    capito???
    haahahahhaha
    oh ma come sarà diventata brava nella cucina orientale la mia amicaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!
    a parte le battute mi sembra squisito questo risotto e poi le ciotoline le bacchettine...e tutto il resto foto comprese...sei proprio brava!
    un baciottone dalla tua Pippi!
    ;-*

    RispondiElimina
  6. che buono! adoro la cucina orientale ma non sono molto pratica di ricette :-) questa me la segno e la provo presto! ciao cara!!!!!

    RispondiElimina
  7. mmmmm....buono....io al contrario di te ho da tempo scoperto le delizie della cucina cinese anche se non ho mai cucinato niente....ma questo riso deve esserti venuto una bontà...ciao katia

    RispondiElimina
  8. Io vado pazza per la cucina orientale in genere, il riso alla cantonese è un must! E complimenti per le foto, proprio belle.

    RispondiElimina
  9. bono bono bono!
    io sono un'affezionata del cinese, e il riso alla cantonese è una delle prime cose che ho postato sul blog!!

    RispondiElimina
  10. questo piatto esotico è molto invitnate, di sicuro meglio di quello che si mangia nei ristoranri cinesi da noi!

    RispondiElimina
  11. Aurelia, che bello questo riso! assolutamente da copiare!! e aspetto le altre ricette della serie, qui il cinese va alla grande, i miei figli lo adorano!

    RispondiElimina
  12. cara Aurelia, io ci sono andata sulla strada della cucina asiatica e sto già tornando, per recuperare la mia, quella tradizionale.
    Però è stato un viaggio ricco di emozioni e di profumi.
    Immagino che sia stata una bellissima scoperta anche per te.
    Un abbraccio
    Anna

    RispondiElimina
  13. Simona, ma ciao ;)
    copia,copia, è una ricetta da fare e rifare...
    questa non si da ai suoceri..hahaha
    bacione <3

    Ciao Mirtilla,
    le striscioline della frittata, le puoi togliere con facilità, e finalmente potrai asaggiare quanto è buono...
    un bacione

    Pippina <3ù
    uataaaaaaaaaa
    si...dico uataaaaaaa...e muovo anche le mani, in maniera sinuosa...in casa dicono che ho perso "i capo"!!! ha ha ha
    si, si...è proprio squisito, fidati, lo puoi rifare ad occhi chiusi :)
    ti piacciono le ciotoline e le bacchettine, sono molto carine vero?
    Un baciottone anche a te, Pippina adorata <3

    Ely
    Anche io non ero esperta, ma con quel libro, ho rifatto tante ricette assaggiate al ristorante cinese, ed erano identiche :)
    Falla tranquillamente, vedrai che piace anche al resto della ciurma :)
    Un bacione <3

    Ciao Katia :)))
    prova a cucinarlo, e dimmi se ti piace...mi farebbe piacere avere una tua opinione :)
    Un bacione grandissimo <3

    Ciao Mariacristina,
    è vero,il riso alla cantonese è proprio un must...
    grazie per i tuoi complimenti, sei sempre gentilissima :)

    Juls...mia Juls...l'ho sempre detto...sei troppo avanti :)))
    Un bacione nipotinaaaa <3

    Ciao Lucy...
    è uguale, uguale, a quello che mangio al ristorante cinese...
    devo dire però...che è uno dei migliori della mia città ;)
    Grazie della visita

    Katia, ma ciaooo :)
    allora tranquilla, arriveranno altre ricette, porta pazienza e abbi fede, che devo solo scrivere il post :)
    Bacione

    Ciao Annina,
    si...in effetti è una piacevolissima scoperta, io poi sono fatta così, mi entusiasmo sempre con le novità...
    voglio esplorare anche questo nuovo mondo di sapori e profumi, sapendo bene che la nostra cucina, non ha niente da che invidiare alle altre...anzi!
    Un occhio all'oriente, ed il cuore
    alla nostra tradizione :))
    Un bacioneeee <3 <3 <3

    RispondiElimina
  14. Se ti può consolare a me ne mancano tantissime di cucine "tipiche". Una su tutte: quella giapponese!
    Praticamente un sacrilegio...
    Il riso alla cantonese è una delle poche ricette cinesi che, invece, apprezzo molto.
    Dovrò dire alla Juls di convertirmi un po'... ;)
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  15. mmmm che bontà.. questo è uno dei miei piatti preferiti. Non ho mai provato però a farlo.. grazie per la ricetta!

    RispondiElimina
  16. HAI UN BLOG STUPENDO!
    http://lericettediangela.blogspot.com/
    se ti va passa da qui!
    complimenti. Angela!

    RispondiElimina
  17. Ciao Aurelia e grazie della visita!
    Rispondo qui a quello che mi chiedi: Non conosco le sfogliatine di Las Vegas, abito dall'altra parte di Prato, ma conosco bene quelle del Betti e conosco bene i titolari, proverò a chiedere a loro. Io penso che il ripieno di riso sia fatto con riso, naturalmente cotto come ben sai, e mescolato a crema pasticcera, presto mi informo e ti farò sapere!
    Ciao e buona giornata!

    ps: Buono vero il riso alla cantonese? Complimenti per le foto, sono stupende!

    RispondiElimina
  18. Ciao Renza, grazie di essere passata...
    anche io abito in un'altra zona, diciamo a nord...tra Chiesanuova e Coiano, ma la domenica mattina, io e mio marito ci concediamo una pausa dolce :)
    Anche il Betti non scherza...io penso che sia il riso, cotto tipo una torta di riso, sai leggermente spappolato...
    comunque se riesci a carpire il segreto...io son tutta orecchi!
    Grazie ancora :)

    RispondiElimina
  19. Grazie Angela, per il bel complimento :)
    sei molto gentile

    RispondiElimina
  20. Grazie Angela, per il bel complimento :)
    sei molto gentile

    RispondiElimina

Ti ringrazio per essermi venuto a trovare, e per aver trovato tempo e voglia per commentare.
Puoi lasciare scritto quello che vuoi, un saluto, farmi una domanda, o anche una critica se costruttiva.