domenica 19 aprile 2009

Mantovanine




Continua la mia avventura tra farina, lievito e forno...
Questa volta è la ricetta delle Mantovanine,il pane che ogni settimana sforno per darlo ai ragazzi da portare a scuola, il pane che ogni giorno accompagna i nostri pranzi e le nostre cene...
Lo so, è una ricetta che ormai spopola tra tutti i blog, ma è talmente semplice da fare che ho voluto postarla anche io, anche per far vedere ad una mia amica...Lina..tutti i vari passaggi, visto che mi dimentico tutte le volte di chiamarla quando lo preparo ,così se vuole può farlo anche lei!
Prima di tutto devo ringraziare Silvia
del forum di Ecucinando, è lei che mi ha fatto conoscere questa ricetta, e da quel giorno... è quasi un anno che mangiamo questi panini.
Grazie Silvia, non solo per i panini...
Ho fatto delle variazioni, seguendo questa ricetta
sia per il tempo di lievitazione, sia per i gradi del forno.





Mantovanine





Per 7/8 panini



400 g di farina 00

100 g manitoba


15 g di lievito


un cucchiaio di strutto, oppure olio


230 g circa di acqua


un cucchiaino di sale


un cucchiaino di malto, oppure miele.


Io per fare questo pane, uso la planetaria, ma nulla vieta di poterlo fare a mano... per tanti mesi ho usato la forza delle braccia e dei pettorali ;-)


Sciogliere il lievito di birra in un poco di acqua, dare una prima impastata a tutti gli ingredienti meno lo strutto.( Una volta amalgamati grossolanamente si aggiunge lo strutto e si continua a lavorare qualche minuto fino ad ottenere un panetto sodo ma facilmente lavorabile.


Coprire l'impasto e lasciarlo lievitare per circa 30 minuti.


A questo punto...tiriamo fuori la nostra nonna papera... e iniziamo a forgiare i nostri panini!





Per prima cosa si divide l'impasto, in tanti pezzetti...i miei pesano circa 100 /110g

e si tirano le strisce con la nonna papera sulla prima tacca, quella dove la sfoglia esce più larga.
Pieghiamo l'impasto in 3, come per la pasta sfoglia, e ripassiamo l'impasto nella macchinetta...dobbiamo fare questo passaggio, finché la pasta non farà un certa resistenza, e la manovella sarà abbastanza dura da girare...diciamo che io lo faccio per circa 4/5 volte.






<

Q questo punto avremo ottenuto una striscia, che andremo a piegare in tre per il senso della sua lunghezza



e la passeremo di nuovo nella nonna papera.
Avremo ottenuto una striscia lunga e stretta, che andremo ad avvolgere su se stessa come una chiocciola.

Mettiamo i nostri panini, via via che sono pronti sulla teglia ricoperta di carta forno, una volta che sono tutti pronti, li ricopriamo di pellicola, oppure con un gran sacchetto tipo quelli da sotto vuoto, e li lasciamo lievitare per 30 minuti.

Nel frattempo scaldiamo il forno a 240°,trascorsi i 30 min. facciamo un taglio longitudinale e non molto profondo, sui nostri panini ed inforniamo.

Dopo 10 min. circa abbassiamo leggermente la temperatura, e finiamo di cuocere.
Io personalmente,dopo questa operazione, metto i panini sulla griglia del forno, e li lascio per qualche minuto...vengono dorati a meraviglia.
Una volta cotti, togliere dal forno e lasciarli raffreddare sulla griglia.

Visto che faccio sempre il doppio dell'impasto,una volta raffreddati completamente, surgelo i panini dentro ai sacchetti per il congelatore...quando mi servono, li passo qualche minuto nel M.O, ed ho subito i panini, come appena sfornati.

16 commenti:

  1. he belli questi panini Aurelia, certo che richiedono un pò di pazienza, ma forse una volta che ci si è presa manualità tutto sommato dovrebbero essere abbastanza veloci, vero? Cmq complimenti per la riuscita e per la perfetta spiegazione corredata da bellissime foto :-)

    RispondiElimina
  2. Anch'io li faccio e sono buonisssssimi! a te poi poi sono venuti bellissimi! complimenti Brava!

    RispondiElimina
  3. Grazie Milla...non sono difficili sai?
    Tra lievitazioni,forgiatura, e cottura...in 2 ore circa sono pronti ;-)
    Un bacio

    @Federica. Grazie per i complimenti, vero che sono buonissimi?
    Una volta imparati, non si mollano più!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  4. Complimenti...sono prprio bellissimi...poi le mantovanine sono buonissime con tutta quella mollica.Le tue spiegazioni sono state molto esaurienti e quindi le proverò.Ciao

    RispondiElimina
  5. wow!!che splendidi questi panini!!
    ho segnato la ricetta, nn vedo l'ora di assaggiarli!!
    grazie e a presto!!

    RispondiElimina
  6. Io li conoscevo giaaaaaa, io li conoscevo giaaaa!!!! Pappappero!! :P

    Aureliuccia...Silvia di che Forum???? Distrattona!!

    Belle come sempre le mantovanine, e utile il procedimento fotografato (scoppiazzato...ri-pappappero!!)

    RispondiElimina
  7. ps: scopiazzato nel senso che me lo sono copincollata...ehm...sorry...

    RispondiElimina
  8. @Dolci chiacchere.
    E' vero, questi panini sono molto mollicosi...ottimi anche per fare una bella scarpetta :-)
    Se li provi, fammi sapere se ti sono piaciuti.
    A presto

    @Chiara.
    Sei la benvenuta...che bel nome, ti chiami come mia figlia :-)
    Sono certa che ti riusciranno benissimo.
    Un abbraccio
    @Ericaaaaaaa
    Sto nacondendo la testa sotto il tavolinetto...e mi sto sganasciando dal ridere....ahahahahahahahah
    ho fatto una cappellataaaaa!!!
    che stupida ahahahahahahaaha
    Rimedio subito...e scrivo il forum giusto!
    Più che distrattona...mi sento molto..."RINCO"! :-))
    Ciao scopiazzona...baciotto

    RispondiElimina
  9. Bimbina!!! che soddisfazione vedere quel che fai e con che amore lo fai.... Da 1 a 10, sei brava 10000!!!
    Un bacione

    RispondiElimina
  10. bellissima l'idea di fare i panini passo passo!il mio compagno adora questo tipo di panini...adesso so dove rendere spunto!
    complimenti...sono usciti perfetti!

    RispondiElimina
  11. @Fairy Skull
    Grazieee ;-)

    @Silvia
    E' lo stesso amore che hai tu, sei contagiosa...
    Anzi tu hai una marcia in più, sei instancabile!
    Grazie!!!!

    @Chiara
    Con il passo a passo, è tutto molto più chiaro il procedimento...
    Se li provi, dimmi se ti sono piaciuti...

    RispondiElimina
  12. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  13. I casi del blog... ho letto che Albertone aveva provato questa tua ricetta e ne era rimasto molto soddisfatto. Mi ha incuriosito, anche perchè basta parlar di pane e io alzo subito le antenne, comunque ieri mi sono messa all'opera e via con le mantovanine.Risultato spettacolare, una soddisfazione unica, ma quanto bene vengono e poi le tue spiegazioni sono chiarissime. Grazie, e hai ragione tu il procedimento è molto agile. A dire il vero ho "barato" un po' usando la macchina del pane per l'impasto ;-). Ciao baci.

    RispondiElimina
  14. Li ho fatti oggi, sbagliando dei passaggi, ora tutto mi è chiaro.Siccome anch'io faccio dose doppia e poi congelo, ho tanto pane, ma martedì rifacco con le tue spiegazioni.Grazie!!

    RispondiElimina
  15. Solema, sono felice di esserti stata utile,fammi sapere come ti sono venuti ;)
    Un abbraccio

    RispondiElimina

Ti ringrazio per essermi venuto a trovare, e per aver trovato tempo e voglia per commentare.
Puoi lasciare scritto quello che vuoi, un saluto, farmi una domanda, o anche una critica se costruttiva.