domenica 22 febbraio 2009

Pizza del Maestro



Domenica sera...pizza!
Eh si,ogni domenica sera,a casa nostra mangiamo la pizza...ma non una pizza qualsiasi,ma quella del mitico "Maestro"
Sto parlando di Adriano,
nel suo blog rimango sempre estasiata davanti ai suoi splendidi capolavori...pizze,focacce,panini,pancarre,tutti splendidi e non sempre di facile realizzazione.
E' merito suo, se spesso devo correre alla Metro ad acquistare la farina Caputo,è merito suo l'acquisto della mia modestissima planetaria...modestissima lo ripeto...ma senza di lei,alcuni impasti sarebbero stati impossibili,leggi tra le righe quelli ad alta idratazione.
Certo,ancora si devo lavorare su...ma prima o poi riuscirò ad avere
l'impasto perfetto!!
Ma veniamo alla nostra pizza...
Un impasto super facile,anche senza planetaria...unico accorgimento l'uso di farina "giusta",una bilancia da "sniffo" come la chiamo io... ;-)), cioè quelle bilancie che pesano anche solo un grammo,semola di grano duro rimacinata...

Pizza com metodo poolish

Per 6 pizze da 220 g circa
Si inizia la sera prima,preparando il nostro poolish
Io preparo l'impasto verso le 21.00

500 g di farina Manitoba (io uso la Caputo Pizzeria,o la Caputo Rossa)
3 g di lievito
500 g di acqua
1 cucchiaino di malto o 1 cucchiaino di zucchero
Sciogliere il lievito nell'acqua,aggiungere la farina,dare una bella mescolata,coprire con la pellicola,e lasciare riposare tutta la notte.
Al mattino riprendere il nostro impasto,ed aggiungere
270 g di farina 0 (io uso sempre la Caputo)
80 g di semola di grano duro rimacinata
25 g di sale (io ne metto solo 15 g)
30 g di olio
Partiamo unendo le due farine setacciate,unendole a 2 cucchiai alla volta,il sale...una volta che la farina sarà ben assorbita,ed infine l'olio a filo.
Io uso la mia planetaria,ma l'impasto si presta benissimo,anche ad essere fatto a mano.
Si lascia riposare l'impasto per 30 min,poi dividiamo l'impasto in 6 pezzi da 220 g circa.
Io creo le mie bocce di pizza seguendo questo metodo
Una volta pronte,mettiamo le nostre bocce in un contenitore ermetico in frigo,nella zona più fredda,e le tireremo fuori 2 ore prima di stenderle.
Unico accorgimento...
non spianate mai la vostra pizza con il mattarello,ma stendetela delicatamente con le mani...

8 commenti:

  1. Che buona!!!
    Adoro la pizza!!!

    RispondiElimina
  2. @Mina.Confermo,è buonissima!
    Peccato che facendola in casa...il maritino non mi porta più fuori a cena...dice che le altre non sono buone come questa!
    mi sono tirata la zappa sui piedi ;-)
    Un grande abbraccio

    RispondiElimina
  3. Ah eccola qui, è proprio il modo di fare l'impasto che mi hai insegnato qualche settimana fà....

    Non ho usato la farina Caputo, ma il risultato è stato ottimo lo stesso.

    Grazie di nuovo...

    Pimpinella

    RispondiElimina
  4. @Pimpinella.La riconosci???
    La prossima volta che ci vediamo...ti omaggio della farina giusta.
    Poi se ti piace...incursione alla Metro!! ;-)
    Ciao bellissima

    RispondiElimina
  5. In casa siamo tutti amanti della pizza e della focaccia e questa mi sembra super buona!
    Stamani sono stranamente in casa e riesco a dare anche il buongiorno.
    Ciao Aurelia, baci

    RispondiElimina
  6. davvero invitanti, complimenti!

    RispondiElimina
  7. @Milù.
    Se non hai mai provato questo impasto...devi rimediare subito!
    Penso che sia la pizza più buona che ho mai mangiato in tutta la mia vita.
    Un baciotto

    @Adriano.
    Il merito è solo tuo...tu la mente e la fonte di ispirazione..io le braccia e la fantasia per farcirle ;-)
    Grazie "Maestro"

    RispondiElimina
  8. e' una meraviglia questa pizza brava

    RispondiElimina

Ti ringrazio per essermi venuto a trovare, e per aver trovato tempo e voglia per commentare.
Puoi lasciare scritto quello che vuoi, un saluto, farmi una domanda, o anche una critica se costruttiva.