giovedì 27 gennaio 2011

Ostriche alla Mornay

Il cameriere, si avvicina al nostro tavolo, con i nostri antipasti di mare…

Noto, tra quel tripudio di profumi e sapori, un’ostrica diversa, ha una specie di crema al suo interno, ed è gratinata.

La prendo tra le dita, e la offro a mio marito…lui sa che io non amo le ostriche, ma mi blocca e mi chiede di assaggiarla…

“Fidati, mi dice…vedrai che ti piace!”

Non solo mi è piaciuta, ma ho chiesto al padrone del ristorante, di che salsa si trattasse…

“ sono ostriche alla Villeroy…”

La ricetta delle ostriche alla Villeroy, non sono riuscita a trovarla…ma ho trovato questa, che è ugualmente deliziosa!

Ostriche alla Mornay

Ostriche alla Mornay

per 4 persone

24 ostriche

20 cl di besciamella

2 tuorli

40 g di Emmenthal grattugiato

il succo di 1/2 limone

1/2 bicchiere d’acqua

Ho iniziato, spazzolando molto bene le ostriche sotto il getto dell’acqua corrente, poi le ho messe in una pentola con il succo di un limone e circa 1/2 litro d’acqua, ho coperto con il coperchio, ed ho aspettato che le ostriche aprissero le valve.

Le ho tolte, ho filtrato la loro acqua, attraverso un colino a maglie fitte, ed ho messo i molluschi dentro ad un piatto.

A questo punto, ho versato nella besciamella un poco dell’acqua delle ostriche, cercando di non renderla troppo liquida, ho aggiunto i tuorli dell’uovo, una generosa spolverata di Emmenthal,ho mescolato molto bene, ed ho messo un cucchiaio di questa crema, sopra ai gusci delle ostriche.

Ho adagiato sopra alla besciamella i molluschi , ho ricoperto ancora con un altro cucchiaio di crema, ho spolverato con dell’emmenthal grattugiato, tutto adagiato sulla placca del forno,ed ho messo a gratinare nel forno già caldo a 200° finché non sono diventate dorate.

15 commenti:

  1. Ullallaaa', le ostriche alla Mornay sono la mia passione!
    Ciao cara, un bacione e buona giornata.

    RispondiElimina
  2. Finalmente l'hai pubblicata! vediamo se così riesco a farmele piacere anche io!

    RispondiElimina
  3. io le ho fatte alla Morney per cui capisco come ti abbiamo stregata.nell'altra maniera però non so, mai provate!

    RispondiElimina
  4. io nn ne mangio,sono atipica lo so :)

    RispondiElimina
  5. alla faccia della goduria....
    IO adoro le ostriche crude e, con delle spiegazioni appropriate su come bisogna porsi quando si mette in bocca un'ostrica, le ho fatte amare anche ad una mia amica che le aborriva.
    Cotte non le ho mai mangiate.
    Vabbè me le farai quando verrò di nuovo da te...
    un bacio
    anna

    RispondiElimina
  6. cotte non mi fanno impazzire...
    di certo non le cerco insomma.
    crude poi proprio non capisco come si faccia a mandar giù un animale ancora vivo...blè!
    e poi sarà quel guscio che ritengo sia orribile a vedersi?!?!?
    bò...
    mi aggrego a mirtilla...

    RispondiElimina
  7. Neanche io amo le ostriche...
    Ma che dici provo?! ;)
    Buona giornata carissima!

    RispondiElimina
  8. le ostriche solitamente le amo crude e al naturale ma queste sembrano davvero invitanti...

    RispondiElimina
  9. In Italia, le ostriche cotte sembrano un'eresia... e invece anche a me piacciono! Molto più che crude. Perciò grazie per questa ricetta: da fare.
    A presto

    Sabrine

    RispondiElimina
  10. Io le adoro le ostriche!!! Le mangio sempre crude con del limone e a me sembrano divine, mai assaggiate cotte in vita mia, però! per come ne parli le devo assolutamente provare!

    RispondiElimina
  11. hey ragazzi qui non si scherza!!!!! questo è un blog super chic!!!! ehhee
    Bella la mia Aurelia!
    così piacciono anche a me le ostriche!

    a prestissimo
    un bacione
    Pippi

    RispondiElimina
  12. Ciao Marilena, ora sono diventate anche la mia passione ; )

    Sociaaa : )
    Ti direi mai una bugia? fidati, se piacciono a me, possono piacere anche a te! : )

    Ciao Lucy, praticamente sono molto simili, secondo me...alla Villeroy non è compreso il formaggio, e sono ancora più delicate...però anche così sono divine lo stesso : ))

    No Mirtilla, non sei atipica...fino a un mese fa, non le avrei mangiate nemmeno io ; )

    Anna...poi mi spieghi questa cosa...se ha a che vedere con una certa gastroscopia...ha ha ha
    Oddio, rido ancora adesso!!!
    Ma come non le hai mai mangiate cotte...e quelle che ci hanno portato al ristorante, erano le famose alla Villeroy!!!
    Anna, mi stai invecchiando...hahahaha
    bacioneeeeeee <3

    Luby, in effetti esteticamente non sono un bello spettacolo,ma cotte sono veramente molto buone : )

    Carolina,
    ma ti pare che ti direi na bugia?? : )
    Sai come sono buone quelle Londinesi...fresche fresche dalla Bretagna, praticamente le migliori ; )
    Bacione <3

    Ciao Laura, se ti piacciono al naturale, penso che le adorerai mangiate anche così...sono molto delicate, provale : )

    Sabrine, grazie a te per l'incoraggiamento...una persona che la pensa come me : )
    grazie per la tua visita

    Erica, benvenuta nel club delle ostriche alla Mornay : )
    ha ha ha
    ti consiglio di assaggiarle ; )

    Eccola la mia Pippina <3
    sembre gentile e affettuosa : ))
    Lo so che tu, le hai assaggiate...anche l'altra "nostra" amica....ma non se lo ricorda più!!!! hahahaha
    bacione...one one one :)

    RispondiElimina
  13. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  14. "Ostriche alla Mornay" le ho mangiate una volta in un ristorante di roma e devo dire che sono veramene squistie!
    complimenti per l'ottima scelta!

    RispondiElimina
  15. lo trovo di per sè un piatto perfetto, sano, nutriente.

    RispondiElimina

Ti ringrazio per essermi venuto a trovare, e per aver trovato tempo e voglia per commentare.
Puoi lasciare scritto quello che vuoi, un saluto, farmi una domanda, o anche una critica se costruttiva.