giovedì 11 dicembre 2014

Petit four all'orange curd meringati.

Tartellette meringate orange curd



 Un bellissimo contest, questo Blogger Love Q.b  indetto dal Molino Grassi e dalla bravissima e vulcanica panificatrice, Valentina Venuti di Nondisolopane Impastando s'impara, che mi ha fatto scoprire farine fantastiche, come questa Khorasan Q.b e la mitica semola  Kronos Q.b

Il frumento KHORASAN a marchio KAMUT® è un antenato del grano duro, coltivato migliaia di anni fa nella fertile zona tra Egitto e Mesopotamia.
Dopo un lungo oblio è stato riscoperto dai Quinn, agricoltori biologici del Montana, che ne hanno registrato il marchio  ed hanno fatto si che questa farina, raggiungesse le nostre tavole.

Contiene proteine nobili, acidi grassi insaturi, sali minerali e oligominerali. Per chi è ipersensibile al glutine è una valida alternativa ad altri cereali.

Personalmente uso il kamut, anche per fare la pizza, il pane ed i biscotti, e lo trovo davvero meraviglioso. Ogni ricetta, è un successo, proprio come queste mini crostatine con orange curd e meringa. Un boccone tira l'altro, e tutti insieme... fanno dei danni, se non si riesce a fermarsi in tempo!



gusci pate a sucrée  con Kamut Molino Grassi



Pasta sucrée di Michel Roux

       per 520 g 

  • 250 g di Kamut qb Molino Grassi
  • 100 g di burro morbido,tagliato a dadini
  • 100 g di zucchero a velo setacciato
  • un pizzico di sale
  • 2 uova  biologiche a temperatura ambiente


Versate la farina sulla spianatoia, mettete il burro a cubetti, lo zucchero a velo ed il pizzico di sale e mescolate con la punta delle dita.

Incorporate bene, tutta la farina, finché il composto, non sará grumoso.

Fate di nuovo una fontana, ed aggiungete le uova. Lavorate bene l'impasto, fino a che, non sará ben amalgamato.

Schiacciate con le mani, facendo un una sorta di cerchio, ricoprite con la pellicola e mettete in frigo per 1 o 2 ore, oppure nell'abbattitore per circa 30 minuti.

Dopo che avrá riposato, riprendete l'impasto e stendetelo su un piano leggermente infarinato fino a 2-3 mm di spessore.

Tagliate la pasta con un coppapasta e riempite lo stampo con i cerchietti. Spingete la pasta bene sul fondo e mettete lo stampo in frigo per circa 20 minuti, oppure in abbattitore per circa 10 minuti.

Scaldate il forno a 180 gradi, bucherellate il fondo dei gusci con una forchetta, copriteli con della carta forno e fagioli secchi, e metteteli in forno per 10 minuti, poi togliete i pesi e rimetteteli in forno per altri 5 minuti.

Toglieteli dal forno e fateli raffreddare.

Per l'orange curd vi rimando a questa ricetta


Per la meringa

  • 2 albumi
  • 40 g di zucchero a velo






Montate gli albumi a neve, ed aggiungete man mano, lo zucchero a velo. Continuate  finché non vedrete i classici ciuffi bianchi, sodi e compatti, sulla sommità della frusta.

Per assemblare il dolce, basta riempire i gusci ormai freddi, con l'orange curd, poi ricoprite con la meringa, aiutandovi con un sac a poche.
Accendete il grill del forno e fate dorare la meringa per 2 o 3 minuti.


Con questa ricetta partecipo al contest, indetto dal Molino Grassi


http://www.impastandosimpara.it/2014/10/blogger-love-qb-il-contest-di-molino-grassi-seconda-puntata/




2 commenti:

  1. Aurelia, che bello passare da te. Ottimi e belli questi piccoli fiori. Da fare. Complimenti! Anna

    RispondiElimina
  2. Ciao! Arrivo da te perché ho visto che anche tu fai parte di AIFB. Mi sono unita ai tuoi lettori e mi piacerebbe tanto che tu facessi altrettanto. Grazie...Claudia.
    http://www.lacucinadistagione.blogspot.it/

    RispondiElimina

Ti ringrazio per essermi venuto a trovare, e per aver trovato tempo e voglia per commentare.
Puoi lasciare scritto quello che vuoi, un saluto, farmi una domanda, o anche una critica se costruttiva.