martedì 6 agosto 2013

Alma Summer School 2013 ... e la storia continua.

Il Dream Team ...gli allievi fuori corso Alma Summer School 2013 Claudia Minnella, Davide Oltolini e la sottoscritta :)



Nell'ultimo post che ho scritto, parlando di Alma,  avevo promesso che vi avrei raccontato tante altre cose, della mia magica avventura, ma una volta tornata a casa, nemmeno il tempo di disfare la  valigia, e l'Aurelia food blogger, ed allieva fuori corso della Summer School 2013, ha lasciato il posto ad Aurelia "figlia di una mamma novantunenne", e al suo ricovero improvviso in ospedale, che ha voluto dire, il  mettere  da parte pc, blog, e social, per dedicarsi anima e corpo, alla famiglia.

In questi giorni di pausa forzata,  mi sono domandata, cosa mi sia  portata a casa, da Colorno, dentro al mio trolley strapieno...
A parte la divisa da chef, la toque, il mio mega grembiule bianco, i piedi gonfi e doloranti ( ai responsabili di Alma, ricordatevi quello che vi ho detto ... una bella spianata di asfalto, al posto degli odiosissimi ciottoli di fiume, bellearti permettendo :)) un quaderno di appunti, scritto quasi in bella calligrafia, per non perdere nemmeno una parola  e nessun segreto uscito dalle labbra dei bravissimi chef, che sono stati i nostri insegnanti, è soprattutto è una parola quella che mi risuona nella testa, che non è quella più ovvia che si può sentire in una scuola di cucina, ed è ovviamente  " Si Chef ", ma la parola è Rispetto!


Lo chef Luciano Tona


In Alma le parole Rispetto e la parola Puntualità, fanno da padrone ... Rispetto per gli Chef , per chi insegna e lavora nell'istituto, rispetto per la materia prima che viene usata per preparare i piatti, rispetto per la stagionalità e per tutto quello che la natura offre, rispetto per il territorio e la sua Food Valley,rispetto per la Reggia di Colorno che fa da cornice alla scuola, rispetto per le attrezzature, per le aule, e tutto quello che è Alma.
Non ho mai visto un allievo che fosse di malumore, ma tutti con uno splendido sorriso che metteva allegria solo a guardarli, nonostante le tante ore di lezione,l'impegno richiesto, e la stanchezza!Altro punto cardine di Alma, è la puntualità!Se la lezione inizia alle 9.00, state pur tranquilli che allievi e chef, saranno in aula  alle 8.50, e anche qua ci ricolleghiamo alla prima parola, e quindi   rispetto verso gli altri!



Chef Tiziano Rossetti collage
lo Chef Tiziano Rossetti e la sua lezione sul piatto principale


Una scuola "Marchesiana", come l'abbiamo definita io e i miei colleghi Claudia Minnella  e Davide Oltolini, dove il "Maestro", anche se non è presente in aula o nella scuola in quel preciso momento, lo è con i suoi piatti, con la sua filosofia, con i suoi pensieri, che sempre vengono ricordati e messi in atto. Attenzione nella scelta della materia prima, nella cottura, e nella presentazione de piatto ... nulla è lasciato al caso, tutto è studiato nei minimi dettagli.



Il Maestro Gualtierro Marchesi
Il Maestro Gualtiero Marchesi



Frequentando Alma, capisci che la differenza tra credere di saper cucinare, e cucinare veramente, è enorme,soprattutto  quando ti ritrovi in una cucina professionale, per preparare una cena di gala vegetariana per più di 50 persone, in compagnia di 20 giovani allievi,  uno chef ( Cristian Broglia) pronto a bacchettarti al minimo accenno di errore... :)
Esperienza fantastica, di quelle che ti mettono l'ansia a mille, con il pensiero costante che se la pasta ripiena di melanzane, avesse iniziato ad  ad aprirsi durante la cottura, sarebbe stata la figura più brutta fatta nella mia vita di blogger, e non solo!!
Ed invece è stato un successo, tanto che qualcuno avrebbe richiesto anche il bis!!


photo credits www.goldenbackstage.com



photo credits www.goldenbackstage.com

La mia meravigliosa squadra, i miei angeli!





E tra lezioni di cucina, corse sui ciottoli, visite didattiche nella Food Valley, la scoperta dei ragazzi meravigliosi che ci facevano compagnia e dei loro professori che li accompagnavano,  la cena di Gala in compagnia del Maestro Gualtiero Marchesi, i 5 giorni sono volati carichi e densi di emozioni!

So che alcuni ragazzi del nostro gruppo  si iscriveranno ad Alma, tutti, nessuno escluso sono ragazzi che con i loro 18 anni, hanno tanto da insegnare, anche ad una "mamma blogger" come me ...

Grazie a Niccolò, ad Alex, ad Alice, a Rodolfo,a Leonardo, a Yana, a Edoardo e ai suoi ricci, a Michele, Tommaso, Andrea, Christian, Mattia, Michele, Lorenzo, Marco, Gabriele, Amedeo, a Monia, Erica e  Amedeo.



Gli Chef di "domani..." con il Maestro Gualtiero Marchesi



Ringrazio ancora mille volte, Cristina, Diana, Eliana, Silvia, ad Andrea Sinigaglia e il suo cavallo al galoppo ... Ringrazio il Maestro Gualtiero Marchesi,, per la sua disponibilità nell'intrattenerci e la sua enorme saggezza, ringrazio gli chef Luciano Tona, Matteo Berti, Tiziano Rossetti, Antonio Ranieri, Cristian Broglia per avermi insegnato, che in cucina non si finisce mai di imparare, ringrazio Giovanni e le sue corse Parma-Colorno e viceversa, ringrazio Claudia e Davide, per aver creato quel gruppo magico che ci ha fatto vivere la più bella esperienza scolastica, degli ultimi anni!

Grazie ad Alma, grazie a Colorno ... questo non è un addio, ma sicuramente un arrivederci a presto!

Per vedere gran parte delle foto, che ho scattato e quelle ufficiali Alma, potete andare nell'album Facebook della mia pagina




Attestato Alma
Il Maestro Gualtiero Marchesi, lo chef Matteo Berti, e il mio attestato di partecipazione.

7 commenti:

  1. Sempre più entusiasta di questa esperienza che deve essere qualcosa di unico! :D Grazie, Aurelia.. perchè la dividi con noi. E quanto sei dolce :) Un abbraccione!

    RispondiElimina
  2. Una splendida esperienza! Complimenti e aspettiamo di assaggiare le specialità di questi futuri chef

    RispondiElimina
  3. che meravigliosa esperienza amica mia!

    RispondiElimina
  4. Bellissimo! Deve essere stata una esperienza stratosferica, pensare che sono a pochi km dall'Alma ma rimarrà un sogno, almeno per un po di tempo. Brava Aurelia, passerò spesso da te per carpire qualche dritta e qualche bella ricettina della scuola :). Un saluto , Angela

    RispondiElimina
  5. Mi sono fermata a leggere questa tua esperienza e mi é parso di averla vissuta un po' anch'io, a livello emozionale...grazie! :))

    RispondiElimina
  6. Cara Aurelia,
    sottoscrivo ogni parola del tuo racconto, è stata davvero una settimana intensa e piena di insegnamenti e anche per me essere lì è stato un enorme privilegio.
    Spero che adesso le cose a casa vadano meglio e mi auguro presto che il "dream team" si ricostituisca, è stato divertentissimo lavorare insieme. :)
    baci
    Claudia

    RispondiElimina
  7. Un esperienza di cui parlare a tutti!! Ti faccio i miei complimenti :)
    Mi unisco con molto piacere ai tuoi lettori cara Aurelia e se ti va di scambiare quattro chiacchere sei la benvenuta anche da me, a presto :)
    http://ledeliziedelmulino.blogspot.it/

    RispondiElimina

Ti ringrazio per essermi venuto a trovare, e per aver trovato tempo e voglia per commentare.
Puoi lasciare scritto quello che vuoi, un saluto, farmi una domanda, o anche una critica se costruttiva.