mercoledì 28 luglio 2010

Mousse di branzino, su crostini croccanti

mousse di branzino2


Tra tutte le ricette che ho, mi mancava una mousse di pesce...

Sarà, che io ed i pesci con le "teghe"...per chi non è toscano, leggasi lische...non andiamo molto daccordo, forse anche a causa di una lisca rimastami in gola quando ero molto piccola, e che mi ha spaventato a morte per un intero pomeriggio, finché magicamente è sparita ed ha smesso di raschiarmi la mia povera gola dolorante....

Fatto sta che, ultimamente ho imparato a sfilettare in maniera quasi perfetta qualsiasi pesce dotato di apparato scheletrico, mi sono munita di bellissime pinzette estirpa teghe...e mi sono data alla pazza gioia culinaria.

ComplicePippi , e il suo anniversario di matrimonio, che tra parentesi è 5 giorni prima di quello mio e di mio marito...mi sono imbattuta in alcune ricette straordinarie, che Laura aveva preparato per festeggiare in maniera impeccabile questa bella festa.

Avevo avuto il modo di assaggiare le mousse di branzino, anche in qualche ristorantino qua in zona, ma ad essere sincera, quella di Laura è nettamente migliore...delicata e saporita allo stesso tempo, e poi con una maionese così delicata, che non copre in maniera sfacciata il sapore delicato del branzino.

Mi sono permessa di aggiungere una piccola patata lessata a vapore, e schiacciata ben bene, con i rebbi della forchetta...devo dire che ci stava proprio bene!


mousse di branzino



Mousse di branzino, su crostini croccanti

Copiata spudoratamente dal blog della Pippi




Ingredienti:

carpaccio di branzino circa 450 gr.

prezzemolo

poco succo di limone

maionese (sempre della Pippi) che scrive come farla, in questo modo...


Io ho usato il bicchiere in dotazione al minipimer, seguite questo ordine: un uovo intero freddo (attenzione a non romperlo), 230 gr. di olio di semi di mais freddo (l'ho messo in frigorifero), 2 cucchiai di aceto bianco (o di succo di limone), 2 pizzichi di sale, 1 cucchiaio di senape (questa è facoltativa....io non l'ho messa). Inserite il minipimer all'interno del recipiente azionatelo alla velocità più bassa e non muovetelo per qualche secondo poi quando il tutto comincia a montare muovetelo su e giu per prendere bene tutti gli ingredienti. Per maggiori dettagli passate da Monique!

Procedimento:

Si cuoce il branzino al vapore, per pochi minuti, diciamo due o tre, poi si toglie dalla pentola e si lascia raffreddare leggermente,poi si sbriciola con le mani, si aggiungono il prezzemolo tritato, un po' di succo di limone, la maionese, e un pizzico di sale...io ho aggiunto anche la patatina lessata al vapore, e schiacciata bene con una forchetta.
Una bella mescolata, e la mousse è pronta, per essere gustata sopra dei crostini di pane, croccanti

23 commenti:

  1. Mai fatta una mousse di pesce, Aurelia mi fai venir fame alle 11.10 metre combatto per tornare in splendida forma come la mia 'zietta'!
    un abbraccio

    RispondiElimina
  2. amore della zia :))
    nemmeno io l'avevo mai fatta, e devo dirti che è straordinaria...
    e poi con la maionese della Pippi, sembra anche più leggera!
    La nostra battaglia, la vinceremo camminando :))
    Un abbraccione <3

    RispondiElimina
  3. mi piace questa mousse, segno.
    baci.

    RispondiElimina
  4. Questa tua mousse mi ricorda molto il baccalà mantecato che mangiavo in veneto. forse col branzino e la maionese è un pò più leggero!!! Brava, ottima idea per un buffet estivo! segno!!!
    stefania

    RispondiElimina
  5. Aurelia, ma dici che si può? Direi di si, in fin dei conti cosa sarà mai un pesciolino e un ovetto? ;-)
    Un bacio, Sabri

    RispondiElimina
  6. Betty
    Buona, buona...buona :)
    fidati!

    Stefy e Rosy
    Si Stefy, è molto più leggera del baccalà mantecato...
    diciamo anche più delicata.
    Ti consiglio di provarla
    Un bacio

    Grazie Marta :))

    Sabri...
    ehm
    diciamo che non potrei, ovvero, posso sia mangiare l'uovo, che il pesce, ma in giorni separati...
    Ma ogni tanto uno stravizzio :)
    Un bacione

    RispondiElimina
  7. Grazie Aurelia, davvero una bella idea!!
    Me la segno subito, in quanto anche io col pesce non ho inventiva...

    RispondiElimina
  8. Mi piace leggere il suo blog, e' un bel metodo per studiare italiano--sono una studentessa americana, e l'universita che frequento offri solo due semestri. Ho bisogno di studiare da solo. Ma, desidero che ho bisogno di un dizonario inglese-italiano solo della cucina! Non ho mai fatto la maionese...voglio tentare presto.

    Spero che puo' capiremi! Il mio computer non fa gli accenti, il ' dopo una lettera significa un accento. Posso fare una domanda a Lei si non posso trovare una traduzione di una parola?

    Molto grazie per la ricetta, sta bene!

    RispondiElimina
  9. Ciao Simo,
    segna pure, vedrai che se la provi, ne rimmarrai entusiasta.
    Un bacio

    Ciao Edana,
    se posso esserti utile, chiedi pure, mi fa molto piacere esserti di aiuto.
    Per la maionese, prova a farla, è un metodo facile e veloce, ed è veramente molto buona...
    Per gli accenti, tranquilla non è un problema!
    a presto :))

    RispondiElimina
  10. Molto grazie! Che significa "teghe"? Ho cercato in due dizionari e Google e non ho trovato il significato.

    RispondiElimina
  11. Deliziosa questa mousse!!!
    Mi sa che te la copio quanto prima!
    Ciao, buona giornata!

    RispondiElimina
  12. Edana
    E' un modo di dire toscano, in italiano si dice lisca di pesce, in inglese credo fish bone :))

    Renza
    Ciao bella, copia pure, mi sembra il minimo, dopo la tua pasta fredda alle carote...
    non passa settimana che non la prepari :)
    Un bacio

    RispondiElimina
  13. Aurelia, sei una tentatrice... questa è di sicuro più leggera del nostro baccalà mantecato, me la segno...baciotti!....

    RispondiElimina
  14. Chiara,
    è "quasi" a prova di scudisciate, da parte delle nostre dietiste...bada bene, ho detto quasi :))
    Un bacio

    RispondiElimina
  15. Avrò mangiato il branzino non so quante volte, sempre rigorosamente al forno: non mi era mai saltato in testa che si potesse consumare in altro modo, magari trasformato in una delicata e gustosa mousse come questa! Grazie per l'idea illuminante, soprattutto da parte del mio palato che non ne può più di branzini arrosto! :-D

    RispondiElimina
  16. Non conoscevo questa ricetta della maionese, e nemmeno la mousse di pesce ( a parte baccala mantecato, ovvio!)
    Buonissima, te la copio!

    RispondiElimina
  17. Aureliaaaaaaaa!!! ;-)

    ma che fotooooooo!! l'ultima poi ti fa venire voglia di ficcartici dentro....... :-)
    buona la mousse.... e poi la fonte ...voglio dire....insomma....è una garanzia-..bravissima...bellissima....."eccezziunale veramente"!!!!
    :-)

    RispondiElimina
  18. Ciao Aurelia, sono passato a salutarti prima delle vacanze che per me cominciano tra poche ore...
    Questa mousse deve essere la fine del mondo, complimenti per questo sodalizio tra te e la Pippi!

    P.S.: mi auguro che i miei consigli per gli acquisti di tempo fa ti siano stati utili ;-)
    Ciao!

    RispondiElimina
  19. che invitante!!! mi ricorda il baccalà mantecato.... da provare!!!
    bel blog! complimenti!
    Terry

    RispondiElimina
  20. Ciao Aurelietta, come stai? E' un pò che non ci sentiamo ( colpa mia, lo ammetto), sai che anche io non ho mai fatto una mousse di pesce? Ma a dir la verità neanche mai assaggiat, almeno credo, Cmq adesso me la segno e la faccio appena sperando che la maionese non impazzisca, cosa che accade regolarmente!

    Un bacio grande grande

    RispondiElimina
  21. ps: trovo l'aggiunta della patata perfetta!!

    RispondiElimina
  22. Mi sa che tutti abbiamo qualche ricordo di una lisca rimastaci in gola da piccoli....almeno io sì...però direi che più o meno tutti riusciamo "ad ingoiarla" pur di non rinunciare alla bontà ed alla freschezza del pescato dei nostri mari.
    Appena ho letto mousse di branzino sono corsa a vedere perchè anch'io ne preparo una versione. però sifonata e su tagliolini croccanti.
    Tutto molto interessante!!

    Un saluto, Fabi

    RispondiElimina

Ti ringrazio per essermi venuto a trovare, e per aver trovato tempo e voglia per commentare.
Puoi lasciare scritto quello che vuoi, un saluto, farmi una domanda, o anche una critica se costruttiva.