lunedì 26 luglio 2010

I grissini delle Simili,un Franciacorta ghiacciato...e tante risate!!

Gli ultimi raggi del sole, accarezzano la tavola apparecchiata, con gusto e finezza.
Gli uomini stanno parlottando tra loro, mentre passeggiano per il grande prato verde e ammirano le piante e l'orto che Renzo cura con grande passione.
Noi due invece, anzi solo Lei,( la mia Pippina )per la verità...sta ultimando di preparare la cena deliziosa, che tra poco potremo gustare al fresco, nel loro magnifico giardino.

Laura in cucina


Chiacchieriamo e ridiamo come abbiamo fatto a Firenze, ci abbracciamo felici come due bimbe...
E io la guardo, sorridendo... mentre sicura si aggira tra i fornelli, nella sua bella cucina, che sa di casa e profuma di buono!
E' tutto come mi sono immaginata leggendo i suoi post...Laura e le sue spezie, le sue farine, i suoi ingredienti "segreti", tutti a far bella mostra di se...e il giardino, con la famosa betulla,le sue tartarughe,il grande prato...è come se in questa casa, ci avessi sempre abitato ...
Non mi sento ospite...mi sento veramente parte della famiglia!


tartine al salmone e grissini delle Simili



Abbiamo stappato un Franciacorta Bredasole fresco e ghiacciato, che beviamo mangiando le sue tartine al salmone,e sgranocchiamo i grissini che le ho preparato a casa, ieri pomeriggio.
Sono i famosi grissini delle sorelle Simili, i grissini torinesi,speriamo che le piacciano!!!

Prosecco



E prima che gli ultimi raggi dorati ci salutino fino a domani, brindiamo tutti insieme alla nostra bella amicizia, e alla fortuna di esserci un giorno incontrate per caso su di un blog di cucina...


grissini3


Grissini torinesi delle Simili

dal libro Pane e roba dolce



500 g di farina 00
250-280 g di acqua tiepida
15 g di lievito di birra
8 g di sale
50 g di olio extra vergine di oliva
1 cucchiaino di malto d'orzo
farina di semola di grano duro per lo spolvero
altro olio per pennellare il panetto

Volendo si possono unire all'impasto
semi si sesamo tostati, oppure di papavero,peperoncinoin polvere...
fior di sale

Ho messo l'acqua, il lievito sbriciolato ed il malto, nella ciotola della planetaria,ed ho dato una mescolata con la frusta, poi ho aggiunto la farina ed ho iniziato ad impastare,con il gancio a foglia.
Ho unito il sale, che avevo sciolto in un goccio d'acqua che mi serviva per l'impasto, ho continuato a mescolare per un minuto scarso, ed ho unito a filo l'olio extra vergine di oliva.
Ho lasciato che l'impasto si amalgamasse per bene, poi ho cambiato frusta, ed ho messo quella a spirale, continuando ad impastare finché l'impasto non è stato bello liscio.

Ho spolverato la spianatoia con la semola, ho fatto un rettangolo di circa 30 cm x 10 con l'impasto, l'ho spennellato di olio e spolverato con la semola, infine l'ho coperto a campana e l'ho lasciato lievitare per 50-60 minuti.

Con un coltello a lama alta ho tagliato dal lato corto dei bastoncini larghi circa un dito, senza smuovere troppo la pasta li ho afferrati al centro con le dita e li ho assottigliati tirandoli delicatamente e spostando contemporaneamente le dita verso l'esterno man mano che la pasta si allungava. Li ho messi sulla teglia distanziati tra loro,cercando di farli tutti uguali, come la lunghezza della teglia.
Li ho cotti nel forno già caldo a 200° per 18-20 minuti, finché non sono diventati dorati.

Nel caso che si volessero aggiungere semini vari all'impasto, consiglio prima di tostarli in un padellino antiaderente, e di aggiungerli nella planetaria, solo quando l'impasto è pronto.


10 commenti:

  1. che bel post, che bei colori, che belle foto, che bei grissini, che bella luce, che bella l'amicizia che nasce dai blog!
    un abbraccio a tutte e due!

    RispondiElimina
  2. Aurelia del mio cuore che bel post!!!! che bella domenica passata insieme!!! Grissini favolosi e prosecco.....da urloooooo!!!
    ti abbraccio con tanto tanto affetto!
    Pippi
    :-)

    RispondiElimina
  3. Bellissimo questo post e ottimi i grissini!!! un abbraccio

    RispondiElimina
  4. questa sì che è vità! risate in compagnia buon cibo e buon vino!

    RispondiElimina
  5. Ma che bell'incontro...la Pippi è davvero una persona speciale, ed anche tu non mi sembri da meno!
    Complimenti per la bella cenetta, che delizie!

    RispondiElimina
  6. che bel post e sfiziosi questi grissini!!bravissima!!baci!

    RispondiElimina
  7. buon cibo, vino fresco e amici cari.. che volere di più dalla vita ??

    RispondiElimina
  8. E' un vero piacere leggere post come questo, permeato di gioia, solarità e sentimenti positivi! Viva la vostra amicizia, viva il vostro entusiasmo e grazie per aver condiviso con noi un'esperienza così bella!

    RispondiElimina
  9. Ciao Aurelia!
    Come stai? Tutto bene?
    Che belle immagini! Sei proprio brava...
    Evviva i blog e le amicizie... :)
    A presto!

    RispondiElimina
  10. Juls
    amore della zia...
    mi sembra di capire, che il post ti è piaciuto :))
    é vero, quando l'amicizia, da virtuale, diventa "reale",è veramente una bella sensazione...
    sarà che ultimamente, sono circondata da foodblogger simpatichissime :))

    @La mia Pippinaaaa :))
    Grazie, grazie...e ancora grazie!!!
    Una giornata indimenticabile, un posto incantevole, e due amici favolosi!!!
    Ti abbraccio forte,forte<3

    Luciana
    grazie di cuore...felice che ti piaccia, un abbraccione anche a te :)

    Grata
    Intanto sei la benvenuta, e poi anche io concordo con te...
    questi sono i più bei momenti della vita, spensierati ed in buona compagnia!

    Simo
    ma dici davvero, che anche io sono speciale???
    grazieeeeeee
    Sicuramente la Pippi lo è davvero, una donna veramente speciale, di una simpatia unica e coinvolgente...
    un abbraccio grandisssimo

    Federica
    Se vuoi provarli a fare, sono di una facilità sconvolgente...
    per il post...un grazie di cuore :)

    Valeria
    Concordo in pieno...
    ce ne vorrebbero di più di questi momenti...siamo sempre di corsa, alla ricerca di chi sa che cosa, quando la felicità è nascosta sempre nei piccoli gesti, e nelle cose semplici che la vita ci regala...
    un bacio

    Lucia, ma grazie...
    è proprio così che mi sento,positiva... e fortunata ad aver incontrato la "mia Pippina" :))
    Il mondo dei blog è una fonte inesauribile di scoperte...dalle ricette, alle bellissime amicizie.
    un abbraccio

    Ciao Carolina
    mia dolce Carolina :)
    io sto bene grazie, ma avrei una gran voglia di incontrarti...
    dobbiamo organizzare qualcosina con Juls, è passato troppo tempo dall'ultima volta.
    E' vero...evviva i blog, e le belle amicizie!!
    Un bacione

    RispondiElimina

Ti ringrazio per essermi venuto a trovare, e per aver trovato tempo e voglia per commentare.
Puoi lasciare scritto quello che vuoi, un saluto, farmi una domanda, o anche una critica se costruttiva.