martedì 6 settembre 2016

Cheesecake al cocco


Immagine  

Tornata a casa da pochi giorni, dopo una settimana di vacanza, che mi ha dato modo di pensare ulteriormente al mio modo di esserefoodblogger, soprattutto leggendo un commento lasciatomi da un'altrafoodblogger quando ero ancora in Croazia e che  mi ha fatto capire ancora di più, che è il blog che si deve adeguare a me e non io a lui, con i miei tempi e la mia voglia di condividere per il mio piacere personale e non seguendo statistiche e analisi che non sono certamente indispensabili, se lo si fa per puro piacere e passione. 

Voglio prendere tutto molto piùeasy, come quando quasi otto anni fa ho aperto questo diario personale, niente più corse per partecipare a millecontest, voglio tornare a postare con la voglia di condividere l'ultima ricetta che mi ha entusiasmato o il piatto scoperto durante l'ultima vacanza, che siano ricette semplici o complesse non importa, l'importante è che possa divertirmi ancora, come qualche anno fa e questa è la cosa principale. 
In Croazia ho avuto modo di provare tanti piatti straordinari e appena tornata, mi sono messa alla ricerca delle ricette, quindi siete avvertiti di cosa tratteranno i prossimi post: sicuramente vedretecevapcici, salsaajvar,  lepinje, ma le ricette in archivio che aspettano di essere postate sono ancora tante, quindi avrete modo di spaziare dalla cucina croata a quella italiana, senza problemi. 
Oggi però voglio parlarvi di questa cheesecakesenza cottura, che avevo preparato qualche anno fa per il compleanno di mio marito e poi era caduta nel dimenticatoio e non l'avevo più riproposta. Nel blog ho anche altre ricette che trattano dell'argomentocheesecake, ma se volete trarre altri spunti, vi consiglio di dare un'occhiata alletante ricette dicheesecakeche proponeGalbani, nel proprio sito, ce ne sono veramente tantissime e sicuramente troverete quella adatta ai vostri gusti. 
La mia ricetta profuma di cocco e lime, due ingredienti che secondo me rispecchiano benissimo il periodo delle vacanze: il cocco con la sua dolcezza che evoca subito il ricordo di una spiaggia caraibica magari sorseggiando unmojitoche tra i suoi ingredienti vede proprio il lime, oltre ovviamente al  rum cubano, lo zucchero di canna e le foglie di menta. 
Il fatto poi che sia un dolce che non richiede cottura, secondo me ha una marcia in più; a parte l'attesa in frigo per farlo compattare bene, il tempo richiesto per prepararlo è veramente poco, ed è di una facilità disarmante, se lo preparate al mattino la sera avrete pronto un dolce veramente delizioso.



Per uno stampo  di 20 cm di diametro

180 g di biscotti Digestive
  90 g di burro
un cucchiaio di miele

500 g di robiola
350 ml di latte di cocco
120 g di zucchero a velo
10 g di colla di pesce in fogli
cocco disidratato q.b
la scorza grattugiata di un lime






Per prima cosa preparate la base: sciogliete il burro, sbriciolate i biscotti dentro ad un mixer, unite il miele e il burro fuso e raffreddato, quindi date dei colpi ad intermittenza, per far compattare bene il tutto.
Imburrate il fondo della teglia, coprite con la carta forno ( il passaggio del burro, serve a non far "scappare" il foglio di carta forno) versatevi dentro il composto di biscotti e pressate bene con un cucchiaio. Mettete la teglia in frigo per circa 30 minuti.

Mettete a bagno i fogli di colla di pesce, nell'acqua fredda. In un contenitore mettete la robiola, il latte di cocco ( lasciatene da parte un paio di cucchiai) lo zucchero a velo e mescolate bene.
Scaldate il latte di cocco e fatevi sciogliere la colla di pesce che avrete avuto cura di strizzare per bene, mescolate bene e togliete dal fuoco.
Unite la colla al composto di robiola e mescolate accuratamente.
Versate la crema dentro allo stampo, livellate bene e mettete in frigo per circa 5-6 ore.
Al momento del servizio, cospargetela di cocco disidratato e scorza di lime.

4 commenti:

  1. L'aspetto è fantastico, immagino lo sarà anche il gusto!

    RispondiElimina
  2. ma ciao Giuliana!! :)
    Si, il sapore ed il gusto sono veramente buoni. Un bel mix esotico e fresco.
    Grazie per la visita

    RispondiElimina
  3. Fatta ieri sera...ha avuto breve vita! Veramente ottima. Preparo altre cheese cake, ma mai con la robiola: è stata una bella scoperta. Grazie! Adriana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Adriana, grazie mille per il tuo commento e per aver provato la ricetta.
      Sono felice che ti sia piaciuta e che tu abbia scoperto un modo nuovo, di fare il cheesecake.
      A presto

      Elimina

Ti ringrazio per essermi venuto a trovare, e per aver trovato tempo e voglia per commentare.
Puoi lasciare scritto quello che vuoi, un saluto, farmi una domanda, o anche una critica se costruttiva.