giovedì 17 marzo 2016

Guinness Chocolate Cake per festeggiare San Patrizio



E' una vita che volevo provare a fare questa torta, ma ho sempre rimandato, un po' per pigrizia, un po' perché avevo paura di fare una ciofeca e di dover buttare via tutto e in effetti al primo esperimento è andata proprio così.
Un pomeriggio mi sono chiusa in cucina decisa che era arrivato il momento di mettermi definitivamente alla prova, bottiglia di Guinnes accanto all'impastatrice e via, sembravo quasi una barista di qualche pub, sperduto in Irlanda. Giuro che mi sono impegnata ed ho seguito alla lettera la ricetta che avevo trovato in rete, ho sfornato la torta, l'ho raffreddata e questa volta come un bravo muratore ho iniziato a spalmarci sopra la glassa, ovviamente non con la cazzuola ma con la spatola per dolci.
Ho preso la torta in mano, per metterla in frigo e un pensiero fugace mi è passato per la testa ." Ammazza quanto pesa, sembra un piombo..." e già li, la cosa mi doveva insospettire, ma come sempre sono una persona che ripongo molta fiducia nel prossimo e come tale, anche con chi pubblica ricette in rete, ma al momento del taglio e dell'assaggio, i dubbi sono svaniti lasciando il posto a una mattonella dura e gnicca che per prima cosa non aveva  minimamente profumo di birra e secondo, non andava giù, nemmeno deglutendo a più riprese!
Quindi esperimento numero uno, fallito miserabilmente e un sacchetto dell'umido da portare giù, che pesava terribilmente.

Il secondo esperimento invece è andato alla grande!
Premetto che se siete di quelle persone che non amano la birra, allora questa torta non fa per voi, perché qua si sente, eccome se si sente, ma mescolata al cacao il connubio è perfetto, e poi è leggera, morbida e umida al punto giusto, certo una fetta risolve il problema del pranzo e della cena, però ogni tanto uno sfizio  possiamo togliercelo, no?

Ho aspettato oggi per pubblicarla, perché oggi in Irlanda si festeggia San Patrizio patrono dell'isola e questa torta, ha origine proprio nel Paese più verde che esista!Non per niente oggi tutti gli irlandesi si vestiranno con almeno un capo verde, si ciberanno di cibo del medesimo colore e adorneranno i loro capi di abbigliamento con l'immancabile trifoglio, io invece approfitto di questo post, per fare gli auguri di Buon Onomastico a tutte le Patrizia e Patrizio, che conosco e anche a quelle, che si fermeranno a leggere questo post!
Buon Onomastico!




Per una tortiera di 25 cm di diametro ( 10/12 porzioni)
ricetta di Gary Rhodes 



  •  400 ml di birra Guinnes
  • 350 g di zucchero di canna
  • 225g di burro morbido
  • 225 g di farina
  • 100 g di cacao amaro
  • 4 uova
  • 2 cucchiaini di bicarbonato
  • 1/2 cucchiaino di lievito per dolci

per la glassa ( ricetta di Nigella Lawson)
300 g di mascarpone
150  g di panna fresca
125 g di zucchero a velo





Montate bene il burro morbido e lo zucchero con la frusta, potete farlo sia a mano sia usando la planetaria, e poi aggiungete un uovo alla volta.Setacciate la farina con il lievito e il bicarbonato di sodio. In una ciotola, mescolate la Guinness con il cacao.

Ora alternando i due composti, unite la farina e la birra, al burro, e mescolate perfettamente per amalgamare in maniera perfetta i vari composti.Otterrete un impasto abbastanza morbido.
Imburrate la teglia e rivestitela di carta forno ( questa operazione vi impedirà di veder scivolare la carta da tutte le parti ed eviterà il formarsi delle antiestetiche pieghe), poi versate l'impasto e cuocete in forno già caldo a 180° per circa un'ora.

Sfornate e lasciate raffreddare.

Preparate la glassa, mescolando i tre ingredienti, e poi ricoprite la torta.

Mettete in frigo per circa un'ora e poi servitela.









11 commenti:

  1. Da devoto di San Patrizio, non posso che amare questo dolce! Oggi festeggio anche io, magari avessi anche una fetta di questa davanti :-D
    A volte gli esperimenti in cucina non vanno bene, succede!

    Fabio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dai su, che con la colomba di Annalù, mi avete stesa!
      No, infatti. Si pensa di avere la ricetta perfetta ed invece vien fuori un disastro. Ma sbagliare è umano :)
      Un abbraccio

      Elimina
  2. Da provare assolutamente...segno subito la ricetta

    RispondiElimina
  3. Io amo la birra e tu lo sai, da Kapuziner a Trieste non ce n'era per nessuno!! ah ah ah ah Morale: proverò a fare questo dolce al più presto. ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Kapuziner,un mito di locale!! Siamo state proprio bene e siamo un gruppo davvero affiatato. La prossima volta la birra, la prendo anche io.

      Elimina
  4. Io la adoro! Pensavo proprio di riproporla in casa in questi giorni!

    RispondiElimina
  5. Ho visto la foto, ho visto la torta, ho avuto un flash ed ho pensato: la mia demenza senile è galoppante. Avrei dovuto mandarti una ricetta, te l'avevo promesso e me ne sono dimenticata.
    Ma che bestiola sono!
    Però vedo comunque che te la sei cavata alla grande perché bella come questa devo ancora rivederla.
    Grazie per gli auguri cara Aurelina del mio cor. Un fetta è mia vero?
    Baci baci baci baci baci....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti perdono, ti perdono, ti ho già perdonata :) però mi piacerebbe provare anche la tua versione, certo non adesso che devo ancora smaltire questa, ma per il prossimo San Patrizio, più che volentieri :)
      Certo che una fetta è tua. E' il tuo onomastico o sbaglio?
      Un bacione

      Elimina
  6. che bella e che buona ...
    bravissima come sempre...
    un saluto da Nisy

    RispondiElimina

Ti ringrazio per essermi venuto a trovare, e per aver trovato tempo e voglia per commentare.
Puoi lasciare scritto quello che vuoi, un saluto, farmi una domanda, o anche una critica se costruttiva.