martedì 5 gennaio 2010

Pandoro delle Simili,e tanti auguri di buon lavoro per questa notte...

Pandoro


Vi immagino tutte indaffaratissime,mentre fate il pieno alla scopa,riempite le ultime calze,indossate i mutandoni di lana...quelli belli pesanti a strisce rosse e blu delle grandi occasioni,vi coprite la testa con il vecchio foulard ormai liso per il troppo uso,mentre le più moderne di voi,per le quali la vecchia scopa di saggina è oramai superata, hanno collegato l'aspirapolvere ultra moderna alla colonnina della corrente per ricaricare la batteria per questa notte...

Sono giorni che sfornate dolci,dolcini,dolcetti e preparate pacchettini colorati per i bambini che sono stati buoni tutto l'anno...mentre per i bimbi che sono stati birichini, siete state anche capaci di fare il carbone dolce ,con le vostre manine.

A tutte voi, miei dolci "Befane",auguro buon lavoro...non correte troppo veloci con le vostre scope,e se incontrate una signora su una Hoover nera scoppiettante...fate spazio perché quella befana sono io!!!

Adesso torniamo serie, e parliamo di questo pandoro...
Chi non conosce il pandoro delle Simili?
Penso che oramai lo avete già fatto tutte...così soffice e profumato,mai una volta che mi abbia deluso!
Semplicissimo da fare, se poi abbiamo un'impastarice il lavoro sarà anche più leggero, ma non è che sia proprio indispensabile il suo uso.

Pandoro

Pandoro delle Sorelle Simili

Ingredienti totali

450 g farina manitoba
135 g zucchero
170 g burro
4 uova
18 g lievito di birra
acqua
1 cucchiaino di sale
1 stecca di vaniglia
burro e zucchero per lo stampo
zucchero a velo per lo spolvero finale

Il lievitino
15 g di lievito di birra
60 g di acqua tiepida
50 g di farina manitoba
1 cucchiaio di zucchero
1 tuorlo d'uovo

Sciogliere il lievito nell'acqua,aggiungere lo zucchero il tuorlo e la farina e battere finché non sarà liscio,coprire la ciotola con della pellicola e far lievitare per 50/60 minuti,in un luogo tiepido.

1° impasto

200 g di farina manitoba
3 g di lievito di birra
25 g di zucchero
30 g di burro
2 cucchiai d'acqua tiepida
1 uovo

Si scioglie il lievito nell'acqua tiepida,si aggiunge al nostro lievitino insieme allo zucchero,la farina,l'uovo,si mescola tutto molto vigorosamente poi si unisce il burro morbido e si amalgama bene il tutto.
Si copre la ciotola e si lascia lievitare per 45 minuti circa,sempre in un luogo tiepido...io uso il microonde spento ma con la lucina accesa.

2°impasto

200 g di farina di forza
100 g di zucchero
2 uova
1 cucchiaino di sale
i semini di una stecca di vaniglia

140 g di burro morbido per sfogliare

Unire al secondo impasto le uova,lo zucchero,la farina,il sale la vaniglia e battiamo bene per 8/10 minuti,amalgamando bene il tutto.
Schiacciamo l'impasto,ripiegatelo su se stesso,mettetelo in una ciotola unta di burro e fatelo lievitare per un'ora,un'ora e mezzo,sempre in un luogo tiepido.
Passato questo tempo mettete la ciotola in frigo per 30 -40 minuti...io lascio il mio impasto anche 12 ore in frigo,viene benissimo.

Rovesciare l'impasto sulla spianatoia e con l'aiuto del mattarello formiamo un quadrato,distribuiamo il burro morbido al centro della pasta, e pieghiamo i 4 angoli verso il centro,chiudendo così il burro al suo interno.
Spianare la pasta delicatamente in un rettangolo, e piegatela in 3.
Coprire la pasta con la pellicola e mettetela in frigo per 20 minuti.
Spianatela di nuovo e ripiegatela ancora in 3,copritela e rimettetela in frigo...questi passaggi vanno ripetuti ancora un'altra volta.

Dopo l'ultimo riposo,con le mani unte di burro,ruotare la pasta sulla spianatoia e formare una palla rigirando i bordi al suo interno .
Ungere lo stampo da pandoro alto circa 20 cm, e mettete la palla al suo interno con la parte liscia rivolta verso il fondo, coprire con la pellicola e lasciate lievitare in un posto tiepido,finché l'impasto non avrà raggiunto il bordo dello stampo e lo avrà leggermente superato.
Cuocere in forno caldo a 170° per 15 minuti, poi abbassare a 160° e continuare la cottura per altri 10 minuti o anche di più se fosse necessario...mi raccomando fate la prova stecchino con uno spiedino di legno,prima di toglierlo dal forno.
Appena sarà possibile,sfornate il vostro pandoro e cospargetelo di zucchero vanigliato


Pandoro

19 commenti:

  1. beh...il tuo pandoro è davvero bellissimo...soffice,soffice...io non mi sono ancora azzardata a farlo ma forse l'anno prossimo...e terrò questa ricetta da parte con cura...ciao e buona nottata....attenta a non prendere freddo...ciao katia

    RispondiElimina
  2. Io sono una di quelle che ancora non l'ha fatto il pandoro... chissà magari anche questa volta mi convinci, come hai fatto con le mantovanine! Baci e buon anno, befanuccia

    RispondiElimina
  3. ...c'è spazio nella Hoover? mi sono persa la scopa :-))
    Buon Anno bimbina di Prato , da tutte a te e alla tua bella famiglia!

    RispondiElimina
  4. il pandoro NON lo faccio, lo compro!!! ah ah!!
    troppo pigra e troppo presa dalle mie miniature...
    uè Befana, non prendere freddo sai?? che la Hoover corre troppo, e non bere prima di partire, ti dovesssero fare l'esame dell'etilometro!!
    buona nottata anche a te, vado a riempire le calze dei miei birboni, sperando non si accorgano di nulla nemmeno quest'anno...
    baci, Caterina

    RispondiElimina
  5. Nell'augurarti buon anno (in ritardo) invito te e i tuoi lettori a votare i migliori film ed interpreti del 2009.

    VOTA I MIGLIORI FILM ED INTERPRETI DEL 2009!

    RispondiElimina
  6. Durante le feste ho provato per la prima volta a fare il panettone e devo dire che mi è venuto niente male per essere appunto la prima volta. Adesso con questa bella ricetta del pandoro mi sà che mi butto e provo anche questa. Grazie!

    RispondiElimina
  7. cara Aurelia ecco la mia mail
    katiascalzo@hotmail.com e ci sentiamo presto...grazie per l'invito per questa notte...ciao katia

    RispondiElimina
  8. mamma mia farei i salti mortali per venire da te e assagiare il tuo pandoro,come'e venuto bene...complimenti e se per caso una befana passa anche dalle mie parti ,salto su con lei nella scopa e ti raggiungo.baci e complimenti

    RispondiElimina
  9. Aurelia!!!! io per esempio non l'ho mai fatto!!! mi sembra decisamente perfetto.....è straordinariamente morbido e soffice...;-)
    sei un portento!!!
    un bacione Pippi

    RispondiElimina
  10. complimenti Aurelia, sei proprio brava!!!

    RispondiElimina
  11. Bellissimo questo pandoro!
    Auguri di un buon anno Aurelia...
    Un bacio,

    Marcela

    RispondiElimina
  12. Mamma mia che faticaccia stanotte e poi un freddo e tutta quell'acqua era meglio quando la calza me la portavano!!!
    Quasi quasi mi rifaccio con questo bel pandoro ti è venuto che è uno spettacolo!! un bacio Aurelia

    RispondiElimina
  13. Ciao katia :)
    Devi assolutamente farlo,è facilissimo sai?
    E poi con il burro che hai dalle tue parti,sai come viene buono?

    Sabri
    Intanto bentornata :)
    Allora ci devi provare assolutamente,non è Natale senza pandoro fatto in casa...hahaha

    Silviaaaa
    mia dolce Silvia <3
    non pensare che ti abbia dimenticata...mi vergogno tanto di non averti più chiamata!!
    Sulla mia hoover c'è posto anche per te...sei talmente magrolina che avanza anche il posto!
    Salutami tutte le altre,un bacio grande !!

    Cocky,ma come lo compri!!! Vergognaaaaa!!
    Ok,ok,se è per le miniature ti perdono :)
    Un bacio befana Caterina,a te e ai tuoi bimbi.

    Amosgitai...buon anno anche a te!

    Tina,innanzi tutto sei la benvenuta :)
    Anche io ho fatto il panettone,ma è stata dura,devo curare di più la pasta madre!
    Se sei riuscita nel panettone...il pandoro è una passeggiata,credimi!
    Un bacio

    Grazie Katia... <3

    Scarlett...
    ed io ti aspetto con la finestra aperta,e una bella fetta di pandoro sulla tavola :)

    Pippina <3
    Ricordati...l'anno prossimo lo devi fare,quindi annota la ricetta ;)

    Pimpinellina mia grazie per i complimenti...quando ci vediamo???

    Marcela,ma ciaooo quanto tempo...
    grazie,e buon 2010 anche a te!

    Milla
    Mi era sembrato di veder sfrecciare una befana riccioluta,eri tu allora?!?!
    hahahaha
    Ho lasciato una fettina apposta per te,serviti pure!
    Un bacio

    RispondiElimina
  14. E' davvero spettacolare questo9 pandoro perfetto anzi piu buono di quello commerciale sicuramente!!baci imma

    RispondiElimina
  15. Buonissimo, anch'io ho provato la ricetta delle Simili, e per la prima volta sono piuttosto soddisfatta, ora che ci ripenso non ho neppure pubblicato la foto, rimedierò... Hai un premio da ritirare da me, se vuoi passare... un abbraccio

    RispondiElimina
  16. Ciao sono Martina e ti scrivo per informarti che su Giallo Zafferano è in corso una raccolta di ricette per il carnevale.
    A carnevale ogni fritto vale, ovviamente l’argomento è la frittura, se hai voglia di partecipare, non devi fare altro che seguire questo link http://forum.giallozafferano.it/carnevale-ogni-fritto-vale/ e dopo una registrazione gratuita che ti richiederà solo pochi click, potrai postare la tua ricotta, la scadenza è prevista per domenica 21 febbraio 2010. Lo scopo della raccolta, oltre che al piacere di condividere e relazionarsi con altri appassionati di cucina è quello di stendere e pubblicare un utile ricettario in pdf scaricabile gratuitamente da tutti. Se Vuoi che anche la tua ricetta ne faccia parte, ti aspettiamo sul forum di Giallo Zafferano. It
    Con simpatia: Martina

    RispondiElimina
  17. sono arrivata da te per gli anelli di cipolla, ma il tuo blog è bellissimo, complimenti!!! Ti seguirò con attenzione!!!

    RispondiElimina
  18. Cavolo..ero sicurissima di averti lasciato il mio commento già un mucchio di tempo fa, ma non c'èèèèèèèèèèèèè!!!!
    Bravissima per questo pandoro, davvero! ti è venuto bello sofficioso :-D
    Anch'io l'ho fatto l'anno scorso, proprio la ricetta delle Simili e so di che bontà stiamo parlando ;-D troppo, troppo buono :-D
    Ti mando un bacione e torna presto con le tue belle ricette pliiissss!!! :-D
    Bacissimi
    Ago :-***

    RispondiElimina
  19. Lo vedo solo ora... è stupendo!!! Lauradv

    RispondiElimina

Ti ringrazio per essermi venuto a trovare, e per aver trovato tempo e voglia per commentare.
Puoi lasciare scritto quello che vuoi, un saluto, farmi una domanda, o anche una critica se costruttiva.