lunedì 23 maggio 2011

Tiramisù alle fragole

tiramisù alle fragole4






Il mese di Maggio lo adoro… sarà per il profumo dei fiori, per le rose che abbelliscono terrazzi e giardini, per i miei agrumi che profumano l’aria con la loro fioritura…oppure lo adoro, perché Maggio è anche il mese delle fragole… si le fragole, rosse, profumate, tentatrici, quasi sensuali.


Fragole e coltello wmf



Non sono una grande golosa di dolci, ma il tiramisù, è il confort food che adoro… affondare il cucchiaino in quella crema, portarla alle labbra… e perdersi!

Questa è la mia versione estiva, di questo dolce paradisiaco… semplice, fresca, e abbastanza veloce… leggera?!?! Beh… leggera direi di no, ma mica possiamo avere tutto, nella vita… :))

Tiramisù alle fragole


  • 450 g di fragole mature e profumate
  • il succo spremuto di un limone
  • il succo spremuto di un’arancia
  • 4 cucchiai di zucchero
  • 500 g di mascarpone
  •  4 uova 
  •  4 cucchiai di zucchero
  •  una scatola di Pavesini 

Allora, vediamo di preparare insieme questo dolcino estremamente facile e profumato… prendiamo le fragole, lasciamo al suo posto le foglie, per evitare che,mentre le laviamo, l’acqua non entri dentro e le impregni , poi le facciamo colare per qualche minuto, poi togliamo il picciolo ( si chiama cosi??? boh ) e le tagliamo a fette. Via via, che son pronte le mettiamo dentro ad una ciotola, aggiungiamo i 4 cucchiai di zucchero, e il succo spremuto degli agrumi. Diciamo che mettiamo tutto in frigo, coperto… e ce ne dimentichiamo per qualche ora, o anche tutta la notte, poi quando sarà il momento di preparare il nostro dolce, divideremo il succo dalle fragole, con un colino a maglie fitte, e li terremo da parte, in due ciotole distinte. E’ il momento di preparare la nostra crema al mascarpone…
Niente di più facile!! Basta separare le uova, mettendo in una ciotola i tuorli e lo zucchero (vi ricordate i 4 cucchiai…), e gli albumi li monteremo a neve, e li lasceremo da una parte. Sbattiamo i tuorli, con lo zucchero, usando o la planetaria, o le fruste elettriche, finché non saranno bianchi e spumosi, poi aggiungiamo il mascarpone a cucchiaiate, poche alla volta e mescolando bene, ottenendo così una bella crema liscia.
Vi ricordate gli albumi montati a neve? Ecco, ora è il momento di usarli… li aggiungeremo al nostro composto,anche questi poche cucchiaiate alla volta, e mescolando dal basso verso l’alto, per non far smontare questa crema ultra golosa.

tiramisù alle fragole assemblaggio
> Non ci resta che comporre il dolce, alternando la nostra crema, a strati di Pavesini imbevuti nel succo delle fragole, ancora crema, le fragole, la crema… i Pavesini imbevuti, e così via… finché non avremo finito tutti gli ingredienti.

tiramisù alle fragole

Ecco, adesso la parte più difficile… decorate il vostro tiramisù, e mettetelo in frigo per qualche ora, l’attesa sarà dura, ma alla prima cucchiaiata, sarete ripagati della lunga attesa .

tiramisù alle fragole2

lunedì 16 maggio 2011

Torta morbida alle fragole, e una storia per Vallé…







Gli stessi gesti, lo stesso amore, e una torta morbida alle fragole…








torta morbida alle fragole 5











La penombra che avvolge la cucina, il mettitutto di legno, color avorio, che custodisce gelosamente le poche stoviglie di mamma, il vecchio tavolo di formica color verdolino, che ogni volta che viene toccato, emette sinistri cigolii, il forno bianco, a gas…leggermente ingiallito dal tempo, che si sta lentamente scaldando.







Sul tavolo regna una certa confusione, due ciotole di ceramica bianca, un mestolo di legno, il barattolo di alluminio che contiene lo zucchero, il pacco di farina aperto, e gusci d’uova sparsi…







Il frullino a mano, sta montando pian piano i tuorli con lo zucchero, sto facendo una certa fatica nel renderli belli spumosi, ma mamma che è lì vicina, mi incita a non fermarmi, dice che sono brava, e che diventerò una perfetta donnina di casa…ancora un po’ di fatica, e poi finalmente potrò aggiungere la farina, un cucchiaio alla volta.







Quello che sto facendo, è un dolce speciale, è il dolce per il mio amore, che quel pomeriggio verrà a trovarmi, è un dolce fatto con il cuore, per fargli capire tutto l’amore che provo per lui…







Qualche anno dopo…”







Il sole che inonda la stanza, l’aria che profuma dei fiori del nostro terrazzo, ciotole sparse sul ripiano della cucina, gusci d’uovo che aspettano di essere gettati…







Il rumore delle fruste elettriche che stanno montando i tuorli con lo zucchero, chiacchiere, risate, e schizzi ovunque.







Il forno lucido d’acciaio, supertecnologico, già caldo…che aspetta solo di accogliere la torta che stiamo preparando, e soprattutto “LEI”, mia figlia Chiara, che mi guarda sorridente e ascolta attenta i consigli che le sto dando.





Vuol preparare una torta… una torta per “ il suo amore”, che la sta venendo a trovare…una torta speciale, per fargli capire, tutto l’amore che lei prova per lui.





Passano gli anni, la tecnologia fa passi da gigante, forse anche gli ingredienti della torta sono diversi, ma due cose non sono mai cambiate… l’amore che una mamma prova per i suoi figli, e quanta dolcezza possa esprimere il semplice gesto di preparare una torta, per la persona che amiamo!











Torta morbida alle fragole

torta morbida alle fragole 4




Per una tortiera di 24 cm di diametro





200 gr di margarina Vallé Omega 3





250 g di farina 00





180 gr. di zucchero
4 uova
la buccia grattugiata di 1 limone biologico
1 bustina di lievito
2 cucchiai di latte
400 gr. di fragole a pezzettini







Zucchero a velo, per ricoprire la torta







Si inizia montando con le fruste elettriche, la margarina Vallè + burro, con lo zucchero, fino a rendere il tutto, una bella crema liscia, poi aggiungo i tuorli, uno alla volta, i 2 cucchiai di latte, e la zeste di limone grattugiata.







A parte monto gli albumi, aggiungendo anche un cucchiaio di zucchero semolato, e una volta montati, li amalgamo all’impasto, mettendo un paio di cucchiai di albumi, mescolo delicatamente dal basso verso l’alto, poi un paio di cucchiai di farina, e mescolo anche loro, molto delicatamente…continuando così, fino a che non termino di aggiungere, sia gli albumi sia la farina.







A questo punto ungo uno stampo e verso metà dell’impasto, adagio delicatamente le fragole che avevo preventivamente lavato e tagliato a piccoli pezzetti, aggiungo una o due cucchiai di zucchero semolato, nel caso le fragole non fossero molto dolci, e poi ricopro il tutto, con l’altra metà d’impasto.







Inforno nel forno già caldo a 180°, e lascio cuocere per 45/60 minuti circa, controllando la cottura del dolce con uno stuzzicadenti.. Se vedete che scurisce troppo, copritela con un foglio di alluminio.







Una volta fredda, togliere dallo stampo e cospargere di zucchero a velo.

martedì 10 maggio 2011

C’è torta per te, per me…per tutti!! Evento Vallé









io  e vallè foto di Morena





Una mail inaspettata, un invito speciale, una sfida con me stessa da superare, e la voglia di abbracciare amiche vecchie e nuove, ecco questi sono gli elementi, che hanno fatto si, che l’evento a Milano, organizzato dalla Vallé, si trasformasse in qualcosa di unico e magico.





Una semplice richiesta….quella di elaborare una torta a cui siamo legate sentimentalmente, usando la margarina Vallé, al posto del burro, e scrivendo una storia che fosse legata al ricordo della preparazione di una torta fatta con il cuore e amore.





evento vallè 23





Coccolata, sin dal mattino, con un viaggio in treno per niente stancante, accolta alla Maison Moschino come una regina, salita su un autobus extralusso in compagnia di tante amiche foodblogger, accompagnata al famoso Teatro 7, per poter finalmente abbracciare la nostra mitica Pippi,





IMG_0621





che ci ha aiutate in questa esperienza magnifica, con la sua gentilezza e solarità, ed iniziare a sciogliere il ghiaccio, assaggiando i magnifici piatti dello chef Gualtiero Villa, ecco… tutto questo è accaduto nell’arco di pochissime ore!!









IMG_0615





Cosa sia successo veramente al Teatro 7, è ancora da capire… io so solo che, donne e uomini, foodblogger e manager Vallé, giornaliste bravissime come Marina Malvezzi e Veronica, Emanuela, Stefania, Claudio chi collaboratori per la Mindshare, chi per Vallé… hanno iniziato a sfornare torte e muffin, come se fosse la cosa più naturale di questo mondo, brandendo fruste, rompendo uova, pesando zucchero e farina,mescolando con cura tutti gli ingredienti, aiutandosi gli uni con gli altri, come se ci fossimo conosciuti da una vita,per veder crescere nei tanti forni accesi, sofficissime e morbidissime torte, di tutti i tipi.









dolcezze vallè









Aiuto, collaborazione, sorrisi, chiacchiere e risate, tutto perfetto, tutto meravigliosamente sincero, sincero come le storie che ci siamo raccontate, intorno al lungo tavolo d’acciaio,sorseggiando del caffè, storie personali, storie che ci appartenevano, storie della nostra vita, che hanno fatto nascere sorrisi, ma hanno anche strappato lacrime sincere, per quel mettere a nudo la propria anima, e la propria vita,tutte accomunate da tre ingredienti fondamentali…





La margarina Vallé, tanto l’amore , e tanta magia che si respirava nell’aria!!









Collage





Viviana Morena Marzia





IMG_0659-1





Lory, la mercante di spezie più bella del web, Emanuela, e Veronica…





IMG_0637





Nadia Taglialatela Pippi di spalle e Viviana





IMG_0632





Anna, che ha messo all’opera, anche gli alti ranghi della Vallé : )





evento vallè32





Claudio Iannetta e Anna





evento vallè 22





Cristina Elia ideatrice di tante ricette Vallé





Ciò che è stato sfornato, ha stupito tutti per la bontà e la sofficità… il lungo tavolo, ben presto si è riempito di torte stupende, e le nostre bocche, hanno iniziato ad assaggiare tutto quanto, con mugugni di sana e goduriosa felicità!





evento vallè31





Tutto buono, tutto perfetto… perfetto come il rientro nel nostro albergo, nella mia camera, tutta dorata che mi aspettava









evento vallè Milano 1





evento vallè4









come la cena che ci è stata offerta da Vallé, presso il ristorante di Moreno Cedroni il Clandestino, dove lo chef Antonio Bufi, ci ha fatto sognare con piatti veramente raffinati e d’effetto.





Sapori delicati, mix inaspettati per il mio palato, ingredienti uniti tra loro in maniera perfetta!!!





evento vallè33





Ricciola, zuppa di porri e basilico Capesante, pinoli, croccante e….





Grazie Vallé per questo sogno, grazie a Laura per esserci sempre… grazie alle mie amiche del “cuore”…grazie alle amiche che ho conosciuto ed abbracciato, grazie alle storie che ho ascoltato e che mi hanno fatto capire quanto possiamo essere uguali, grazie alla Maison Moschino, per averci ospitate, grazie a Antonio Bufi per il bel viaggio tra i suo sapori…





Ancora grazie a tutti





Aurelia





io e pippi





Foto fregata spudoratamente alla stupenda Simona delle Pellegrine Artusi ;)





e se dico stupenda un perché ci sarà….




IMG_0598