giovedì 26 febbraio 2009

Mattonella cioccococco

Ricordo che quando ho trovato questa ricetta sul web, nel sito di Francescav,era estate,e me ne stavo letteralmente stravaccata al fresco sotto al gazebo...
L'ho provata subito,e subito mi ha conquistata...il croccante del cioccolato,si sposa benissimo con il morbido del cocco,un dolcino semplice semplice,ma di un buono assoluto.
Riporto la ricetta come l'ha scritta Francesca,non ho cambiato una virgola...la ricetta è perfetta!

Ingredienti:
150 g di cioccolato fondente
50 g di zucchero
1 bicchiere di latte
125 g di cocco disidratato in scaglie
50 g di burro
75 g di biscotti secchi.

Ho sciolto il burro e lo zucchero in un pentolino con il latte, ho tolto dal fuoco e ho versato subito la farina di cocco amalgamando. Ho tritato i biscotti nel mixer e li ho inglobati omogeneamente al cocco con un cucchiaio di legno. Poi ho foderato uno stampo rettangolo con carta da forno inumidita ed ho steso il composto di cocco e biscotti formando uno strato di 1/2 cm.
Ho messo la teglia in frigo per circa 30 min. per far rapprendere un po’ il cocco. Ho infine sciolto il cioccolato al microonde e versato caldo sulla superficie del composto, ho spolverato con un po’ di scaglie di cocco e rimesso il tutto in frigo per almeno 3 ore. Buono!

mercoledì 25 febbraio 2009

Hash di pollo e patate.


Un vecchio libro di cucina,le sue pagine vissute...
Un caro regalo della nonna di mio marito,quando ero una ragazzina non ancora maggiorenne...
Un modo carino,per assicurarsi della sopravvivenza del suo nipotino,una volta sposati?
No,non è vero,la mia era solo una battuta,la nonna Ines aveva un cuore grande...è stato un regalo per la mia grande passione per la cucina.
Il grande libro della cucina d'oggi...il libro che mi ha insegnato tante cose,come questo piatto dal nome strano ..in inglese,per indicare un piatto a base di carne tagliata a piccoli pezzi.
Hash di pollo e patate
Ingredienti per 4 persone
400 g di patate
una bella cipolla bianca
due bei petti di pollo cicciotti
burro
sale
latte
panna da cucina 1 confezione circa
Pelate le patate e la cipolla,lavatele asciugatele e tagliatele a cubetti di circa 1/2 cm.
Tagliate a cubetti anche il petto di pollo,nella stessa misura delle patate e delle cipolle.
Sciogliere il burro,in una larga padella antiaderente,oppure come ho fatto io nella paellera,e a fuoco vivace fateci saltare le patate,la cipolla,e il nostro petto,salate e pepate,e mescolando spesso e cuocendolo per circa 10 minuti,o finché le patate sono tenere.
Abbassate la fiamma,unite la panna e qualche cucchiaiata di latte,e senza mescolare lasciate cuocere altri 5 o 6 minuti,facendo assorbire la parte liquida.
Mi raccomando,fuoco basso...ed occhio che non attacchi il tutto

martedì 24 febbraio 2009

Schiacciata alla fiorentina




Qualche giorno fa una mia cara amica,vicina di casa...Lina ti riconosci?!?!?mi ha chiesto se avevo la ricetta della schiacciata alla fiorentina,postata sul blog!
Ops...niente schiacciata,e quella sul libro della cucina toscana,era troppo laboriosa...
Questo dolce è tipico di Firenze, consumato di norma nel periodo carnevalesco,ed io dovevo colmare questa grave lacuna
Così,questa mattina,mi sono messa alla ricerca e sul sito di cookaround
sono riuscita a trovare questa di Marble.
Marble è fiorentina D.O.C...se non la sa fare lei,mi sono detta?!?!

Ingredienti
Ingredienti:

250 g farina
150 g zucchero
1 uovo
1 arancia (succo e buccia grattata)
10 cucchiai di latte
4 cucchiai di olio
1 bustina di lievito per dolci
1 bustina di vanillina
zucchero a velo per la copertura


Montare l'uovo intero con lo zucchero,quando è ben montato si aggiungano l'olio,il latte,e diamo una bella mescolata.
Poi è la volta del succo di arancia e della sua scorza grattugiata,ed infine farina,lievito e vanillina.
Mettiamo il nostro impasto in una teglia rettangolare,di circa 20 x 30,e mettiamo in forno già caldo a 180°,per 20/25 minuti o finché non sarà ben dorata.
Una volta sfornata e raffreddata,si cosparge di zucchero a velo.

Cenci



Ecco qua i miei cenci!

Lo so,sono leggermente in ritardo,carnevale tra poche ore sarà finito,ed io posto solo adesso questa ricetta.

Ma solo stamani mi è venuta l'ispirazione di farli ,e con l'aiuto di Chiara,ci siamo messe all'opera.

Ricetta semplicissima,velocissima,se poi ci facciamo aiutare dalla planetaria...ancor meno faticosa.

Ingredienti

300 g di farina

50 g di burro sciolto

50 g di zucchero

2 uova intere

2 cucchiai di Vin santo

la scorza grattugiata di un limone, o di un'arancia

un pizzico di sale

olio di arachide per friggere


Io ho impastato con la planetaria,ma niente vieta che si possa impastare a mano.

Quando avremmo ottenuto una bella palla liscia,la lasceremo riposare per circa 30 minuti.

Con il matterello o con nonna Papera,faremo delle belle strisce lunghe,che poi taglieremo a losanghe.

Friggiamo in abbondante olio bollente,finché saranno dorate.

Dopo averle messe ad asciugare,le cospargeremo di zucchero a velo.

Vi consiglio di gustarle,sorseggiando del buon Vin Santo toscano

domenica 22 febbraio 2009

Pizza del Maestro



Domenica sera...pizza!
Eh si,ogni domenica sera,a casa nostra mangiamo la pizza...ma non una pizza qualsiasi,ma quella del mitico "Maestro"
Sto parlando di Adriano,
nel suo blog rimango sempre estasiata davanti ai suoi splendidi capolavori...pizze,focacce,panini,pancarre,tutti splendidi e non sempre di facile realizzazione.
E' merito suo, se spesso devo correre alla Metro ad acquistare la farina Caputo,è merito suo l'acquisto della mia modestissima planetaria...modestissima lo ripeto...ma senza di lei,alcuni impasti sarebbero stati impossibili,leggi tra le righe quelli ad alta idratazione.
Certo,ancora si devo lavorare su...ma prima o poi riuscirò ad avere
l'impasto perfetto!!
Ma veniamo alla nostra pizza...
Un impasto super facile,anche senza planetaria...unico accorgimento l'uso di farina "giusta",una bilancia da "sniffo" come la chiamo io... ;-)), cioè quelle bilancie che pesano anche solo un grammo,semola di grano duro rimacinata...

Pizza com metodo poolish

Per 6 pizze da 220 g circa
Si inizia la sera prima,preparando il nostro poolish
Io preparo l'impasto verso le 21.00

500 g di farina Manitoba (io uso la Caputo Pizzeria,o la Caputo Rossa)
3 g di lievito
500 g di acqua
1 cucchiaino di malto o 1 cucchiaino di zucchero
Sciogliere il lievito nell'acqua,aggiungere la farina,dare una bella mescolata,coprire con la pellicola,e lasciare riposare tutta la notte.
Al mattino riprendere il nostro impasto,ed aggiungere
270 g di farina 0 (io uso sempre la Caputo)
80 g di semola di grano duro rimacinata
25 g di sale (io ne metto solo 15 g)
30 g di olio
Partiamo unendo le due farine setacciate,unendole a 2 cucchiai alla volta,il sale...una volta che la farina sarà ben assorbita,ed infine l'olio a filo.
Io uso la mia planetaria,ma l'impasto si presta benissimo,anche ad essere fatto a mano.
Si lascia riposare l'impasto per 30 min,poi dividiamo l'impasto in 6 pezzi da 220 g circa.
Io creo le mie bocce di pizza seguendo questo metodo
Una volta pronte,mettiamo le nostre bocce in un contenitore ermetico in frigo,nella zona più fredda,e le tireremo fuori 2 ore prima di stenderle.
Unico accorgimento...
non spianate mai la vostra pizza con il mattarello,ma stendetela delicatamente con le mani...

domenica 15 febbraio 2009

Torta cavallino













Una grande passione,un grande amore per questi bellissimi animali...un'altro compleanno importante da festeggiare.





Il 12 Febbraio,la mia "bambina",ha compiuto 16 anni...





quale miglior pensiero,se non quello di prepararle una torta,con un cavallo?





Pochi giorni fa,avevo preparato la torta per l'altro mio figlio,per i suoi 18 anni...ma vuoi l'inesperienza,la fretta ed il calcolo errato dei tempi di esecuzione...(ora ho capito perché tutte ci mettono dei giorni a preparare torte del genere ...)il risultato non è stato proprio il massimo...





Invece di un'Alfa 147...l'auto che ho messo sulla torta sembrava più un grosso "topone";-)




Devo dire che ho due figli splendidi...ho chiesto scusa a mio figlio per la torta non proprio magnifica,per festeggiare un compleanno così importante ...mi è stato risposto che era bellissima lo stesso!




Cuore di mamma...



















La copertura di pasta di zucchero,mi aveva dato dei grossi problemi nello stenderla...





Non ero riuscita a stenderla sottile,e il risultato non mi era piaciuto.





Questa volta ho optato per il MMF,tutta un'altra storia...si lavora magnificamente,si stende benissimo,ed i soggetti anche se li avevo preparati alcuni giorni fa,hanno retto benissimo l'attesa.





Un semplice Pan di Spagna,crema all'arancio,gocce di cioccolato,copertura di MMF,colori in gel,tanta pazienza...e tanto amore per chi la deve ricevere.



venerdì 13 febbraio 2009

Dolcemente Prato


Anche se ne sarete certamente a conoscenza, vorrei invitarvi tutte nella mia città il 6/7/8 Marzo,
per tuffarci tutte/i insieme in una grande kermesse golosa...
Potremmo ammirare le creazioni magiche,di grandi maestri come Loretta Fanella, Salvatore de Riso, e tanti altri chef...
Per noi food blogger, penso che sia un evento a cui non possiamo e non dobbiamo mancare.
Non capita molto spesso di poter vedere all'opera dei mostri sacri ... maestri pasticceri ,maestri gelatieri ,artigiani cioccolatieri...
E poi, potrete assaggiare i dolci famosi,della mia città...
Vi sembra poco? ;-)
Spero di incontrarvi prestissimo...
Io ci sarò... e voi?

martedì 10 febbraio 2009

Ciao Eluana


Dopo tante, troppe parole,
per te adesso
solo silenzio e pace.
Ciao Eluana